AIA Acireale, i giorni dell’impegno tra tornei e stage! -
Catania
11°

AIA Acireale, i giorni dell’impegno tra tornei e stage!

AIA Acireale, i giorni dell’impegno tra tornei e stage!

Ai nastri di partenza, carichi di grinta e voglia di fare bene, gli arbitri effettivi della Sezione AIA di Acireale, retta dal presidente Salvo Di Giovanni, in partenza, per Calanovella, in vista del “Torneo dello Stretto” organizzato dai colleghi della Sezione di Messina. La competizione calcistica vedrà confrontarsi i direttori di gara di ben dodici Sezioni d’Italia, alla conquista del “Trofeo del Saraceno”. All’orizzonte, tre giorni (26/27/28 maggio), di sport e sano divertimento, improntati, principalmente, sul rispetto delle regole, dentro e fuori il terreno di gioco, e del regolamento, in particolare, cui gli arbitri devono attenersi, scrupolosamente, in ogni incontro.

Quattro le squadre previste nei diversi gironi: A (Albano Laziale, Lamezia Terme, Ercolano, Catania), B (Rieti, Tivoli, Catanzaro, Acireale), C (Lodi, Messina, Locri, Vibo Valentia). Responsabile della compagine acese, il dottore Massimiliano Mola, arbitro effettivo, componente del Consiglio Direttivo, nonché responsabile degli eventi e attività sportive, della Sezione acese. Intensa la preparazione, effettuata in queste settimane dagli arbitri della Sezione di Acireale, in vista del Torneo. Tre le sfide amichevoli di rilievo disputate dai leoni granata, rispettivamente, sul terreno del “Bacigalupo” di Taormina, contro la Sezione di Messina, “Bonaiuto Somma” di Mascalucia contro la Sezione di Catania e al Comunale di Lavinaio contro le giovanili della “Stella Nascente” al fine di tastare tattica e schemi di gioco da mettere in campo contro gli avversari.

Sfide agonistiche a parte, comunque, intensa, in questi giorni, è stata tutta l’attività svolta nella Sezione AIA di Acireale, dove, sotto la supervisione del presidente onorario, Delfo Grasso, si è concluso, brillantemente, il nuovo corso arbitri, avviato nei mesi scorsi. Attento e scrupoloso il lavoro della Commissione d’esame che ha supervisionato i dieci ragazzi, accolti con grande entusiasmo nella grande famiglia AIA, dal responsabile del corso, Francesco Antonio Grasso, dal presidente Di Giovanni, dal componente CRA Sicilia, Massimo Spoto e dal segretario sezionale Sebastiano Antonio Grasso. Presente, alla serata conclusiva, il responsabile degli osservatori, Olindo Ausino.

Altro importante appuntamento assolto dagli arbitri acesi lo stage effettuato nel polo di allenamento di Aci Catena, rivolto agli AE inquadrati in Seconda e Terza Categoria. Relatori per lo stage tecnico e atletico l’arbitro CAN D Marco Mirabella e l’assistente arbitrale CAN D Pietro Anile. Diverse le attività svolte dagli associati convocati che dopo la fase di riscaldamento sulla pista di atletica si sono trasferiti all’interno del terreno di gioco per eseguire i vari spostamenti e posizionamenti in campo, prima di passare alla gestione delle proteste da parte dei calciatori. Tutte le fasi dello stage sono state svolte sotto l’attenta supervisione degli Organi Tecnici Sezionali Francesco Antonio Grasso e Olindo Ausino, nonché del Componente del CRA Sicilia Massimo Spoto.

«Le attività sezionali – spiega il dottor Mola – vengono predisposte tutte con grande senso di responsabilità, nell’ottica di raggiungere con serietà e professionalità i traguardi prefissati. La nostra, a tutt’oggi, è un grande famiglia dove ci si aiuta a crescere nello sport e nella vita con grande senso di responsabilità. La partecipazione al Torneo di Calanovella – prosegue – intende essere l’ennesima dimostrazione della grande voglia, presente nel cuore di ciascuno di noi, di voler portare sempre e dovunque in alto il nome della Sezione AIA di Acireale».

E dopo la tre giorni messinese, gli arbitri acesi, prenderanno parte, il 23/24/25 giugno prossimo, al “Trofeo Città di Paola”, organizzato dalla Sezione di Paola (CS). Ad maiora semper AIA Acireale!

Rosalba Azzarelli

 

 

Potrebbero interessarti anche