Riposto, la Russo Calcio ricorda Luigi Averna, a venticinque anni dalla scomparsa -
Catania
24°

Riposto, la Russo Calcio ricorda Luigi Averna, a venticinque anni dalla scomparsa

Riposto, la Russo Calcio ricorda Luigi Averna, a venticinque anni dalla scomparsa

Sono passati ben venticinque anni dal 13 dicembre 1994, il giorno in cui lo sport ripostese, il calcio in particolare, dovette tributare l’ultimo saluto a Luigi Averna, l’uomo che, per tantissimi anni, ha rappresentato l’anima del Riposto calcio. Sono in tantissimi che ricordano le sue tante sigarette fumate, l’una dopo l’altra, le passeggiate nervose davanti alla panchina, trionfi e sconfitte, giocatori passati a vestire la casacca gialloverde che non si sono mai dimenticati il presidente, l’uomo, il primo tifoso del Riposto. Una squadra che per lui era passione, era impegno, era la sua famiglia e il suo vivere quotidiano.

Venticinque anni dopo la sua scomparsa, la Russo Calcio ha voluto ricordarlo, prima della gara che stava per essere disputata sul campo di calcio che porta il suo nome, che lo ricorda ai presenti. Certo, il terreno di gioco cui sono legati i ricordi della grandi partire del Riposto di Luigi Averna era il Corvaja. Ma, oggi, il presente dello sport ripostese si sviluppa a Torre Archirafi, sul campo del “Luigi Averna” ed i colori della Russo Sebastiano Calcio portano avanti le sfide e gli obiettivi sportivi del Presidente Averna.

Prima della gara contro lo Zafferana, il presidente della Russo Calcio, Pietro Romano, assieme al capitano Giuseppe D’Angelo e al portiere Antonio Cisterna, ha consegnato una targa e un mazzo di fiori alla nipote Marianna. Una consegna accompagnata dagli applausi di tutti i presenti sugli spalti del “Luigi Averna”, in una abbraccio collettivo che è salito al cielo, fino a raggiungere il mitico “presidente Luigi”, per dirgli ancora una volta “grazie”!

Corrado Petralia

Potrebbero interessarti anche