Norma "salva ineleggibili", Cateno De Luca: "nessun tentativo di salvare il nostro deputato Davide Vasta" -
Catania
34°

Norma “salva ineleggibili”, Cateno De Luca: “nessun tentativo di salvare il nostro deputato Davide Vasta”

Norma “salva ineleggibili”,  Cateno De Luca: “nessun tentativo di salvare il nostro deputato Davide Vasta”

“Abbiamo atteso prima di esprimerci su questa vicenda perché volevamo vedere fino a che punto la macchina del fango si sarebbe spinta pur di mistificare la realtà dei fatti e screditare ancora una volta Sud chiama Nord”. Il leader del movimento Sud chiama Nord, Cateno De Luca con una nota chiarisce la propria posizione sulla cosiddetta norma “salva ineleggibili” e chiama in causa il sindaco di Riposto, Davide Vasta, deputato regionale che appartiene al medesimo movimento di De Luca.

“La chiamano norma “salva ineleggibili”, è stata approvata a notte fonda dalla maggioranza con i voti contrari di Sud chiama Nord eppure nonostante ciò da giorni questa “porcheria” politica viene addebitata al nostro movimento insinuando la nostra complicità nel tentativo di salvare anche il nostro deputato Davide Vasta sul quale pende un ricorso per una presunta ineleggibilità.

Non solo la norma approvata dalla maggioranza non riguarda minimamente il caso dell’on. Davide Vasta – chiarisce De Luca – ma sarebbe bastato leggere i verbali per vedere chi ha votato o meno a favore.

È evidente però che c’è una campagna diffamatoria contro Sud chiama Nord e che proprio Italia Viva si permetta di intervenire sulla questione cercando di dare lezioni, loro che sono maestri nella “compravendita” di parlamentari, appare più che ridicolo.
Non accettiamo di essere tirati in mezzo a questa vicenda per il semplice fatto che non solo non ci riguarda, ma perché abbiamo anche votato contro”.

Conclude Cateno De Luca: “Infine una precisazione è doverosa: la commissione bilancio composta da 13 componenti era presente con ben 7 componenti e quindi aveva il numero legale per approvare ciò che voleva indipendentemente dalla nostra presenza.
Questo giusto per chiarire come sono andate le cose e fare ulteriore chiarezza davanti alle fantasiose ricostruzioni che tendono solo a screditare la nostra azione.

Sud chiama Nord agisce nel pieno della trasparenza, non ci interessano gli inciuci di palazzo e non ne abbiamo bisogno. Come più volte abbiamo sottolineato, ci stiamo preparando ad andare al governo della regione e mettere fine a un sistema politico mafioso che continua ad affossare la Sicilia.”

Potrebbero interessarti anche