Mourinho a caccia del 26° trofeo, la Conference League 2021-22 -
Catania
24°

Mourinho a caccia del 26° trofeo, la Conference League 2021-22

Mourinho a caccia del 26° trofeo, la Conference League 2021-22

Nella stagione calcistica europea 2021-22 una nuova competizione tra club ha preso il via, stiamo parlando della Conference League. Sta affiancando la Champions e l’Europa League e si gioca il giovedì. Partecipano al torneo 5 squadre provenienti dai campionati top in Europa ovvero dalla Liga Spagnola, Bundesliga, Premier League, Serie A e Ligue 1, due squadre dai paesi che si posizionano con il loro campionato dal 6° al 15° posto del ranking Uefa, tre da quelli tra il 16° posto al 50° e due club che sono tra il 51° al 55°. Nonostante la novità la Conference League ha mostrato subito di essere una competizione appassionante che non solo fa conoscere un’altra faccia del calcio internazionale, ma metterà anche alla prova ogni scommettitore che avrà a che fare con squadre meno conosciute e quote Conference League che tengono conto dell’inserimento di club da campionati di nazioni meno chiacchierate nel mondo del calcio europeo.

Dalla nostra serie A troviamo la Roma di Mourinho protagonista della nuova Conference League, che ha chiuso il suo girone al primo posto. Nell’ultima partita ha superato il CSKA Sofia per 3-2 ponendosi così in testa al gruppo C, seguita dai norvegesi dello Zorya. Una Roma spettacolare nell’ultima partita del proprio girone, tranne che per qualche distrazione nell’ultimo quarto d’ora che si fa perdonare con la vittoria finale grazie alla doppietta di Abraham, trascinatore per tutta la partita e a un colpo di tacco da fuoriclasse di Mayoral. Così ottiene il passaggio agli ottavi di finale. Mourinho prima di questo match aveva dichiarato che, se il suo sogno nel 2004 era quello di vincere la Champions, ora è proiettato sulla vittoria della Conference League, così da ottenere il suo 26° trofeo in una carriera da allenatore strabiliante.

Una possibilità di vittoria che per la Roma diventa sempre più forte e vicina ma ora la squadra dovrà attendere febbraio per la partecipazione all’urna e studiare le future avversarie in Conference League. Per adesso le squadre qualificate agli ottavi di finale che potrà incontrare la Roma di Mourinho sono Lask, Gent, Feyenoord, Copenaghen, Rennes, Basilea. Questa competizione per i giallorossi non è solo una soddisfazione sportiva ma anche un’opportunità da cogliere per crescere nel panorama calcistico europeo. Questo nuovo campionato europeo rende veramente reale il concetto che nel calcio tutto può succedere, certo è facile pensare che le sorteggiate tra i migliori campionati abbiamo più chance di vittoria, ma il fattore sorpresa in una competizione con squadre che magari non si sono mai incontrate, da campionati meno conosciuti, è sul serio dietro l’angolo. Staremo a vedere se sarà il sogno del 26° trofeo per Mourinho a realizzarsi, o di un’altra squadra meno conosciuta che vedrà il suo nome scritto nella storia come vincitrice della prima edizione della Conference League.

Potrebbero interessarti anche