Riposto, varata delibera per il differimento dei termini dei tributi comunali -
Catania
21°

Riposto, varata delibera per il differimento dei termini dei tributi comunali

Riposto, varata delibera per il differimento dei termini dei tributi comunali

La Giunta comunale presieduta dal sindaco Enzo Caragliano, in ottemperanza alle disposizioni della Presidenza del Consiglio dei ministri sulla emergenza pandemia da Covid 19, con propria delibera, ha proceduto al differimento dei termini di pagamento di tributi, tasse e canoni comunali.
Nel dettaglio la delibera n.36 del 7 aprile 2020 stabilisce di differire al mese di luglio 2020 l’invio degli avvisi di pagamento della prima rata della TARI dell’anno 2020; differire al mese di luglio l’invio degli atti di liquidazione per il pagamento della TOSAP relativo a tutte le concessioni di suolo pubblico permanenti dandosi atto che non si fa luogo a rimborsi di pagamenti già effettuati; differire l’invio delle fatture relative al canone idrico relativo dell’anno 2020 al 1° settembre 2020; differire la scadenza dell’imposta sulla pubblicità dell’anno 2020 al 30 giugno 2020, senza applicazione di sanzioni e interessi, dandosi atto che non si fa luogo a rimborsi di pagamenti già effettuati; consentire di utilizzare eventuali ticket per la mensa scolastica già acquistati anche per il prossimo anno scolastico, salva la possibilità di chiederne il rimborso al Comune dopo la conclusione dell’anno scolastico in corso, ove venga meno il presupposto per la relativa utilizzazione, per ciò che concerne la quota utenza asilo nido, salvo quanto già precisato, si omette il versamento per i mesi di inattività del servizio; sospendere fino al 30 giugno 2020 i piani di rateizzazione già approvati per il pagamento di tributi ed altre entrate, ivi compresi quelli relativi agli oneri di urbanizzazione e costo di costruzione; sospendere sino al 30 giugno i provvedimenti in corso e i versamenti relativi alla Tassa di Soggiorno; differire al 31 luglio 2020 il pagamento di tutti i canoni di locazione e/o concessione di beni e/o servizi comunali già scaduti o in scadenza dalla data di entrata in vigore del DPCM 9.3.2020, senza applicazione di interessi legali e moratori prorogare, con unico provvedimento da adottarsi dal Responsabile competente per materia, fino al 30 giugno 2020 l’efficacia di tutti i titoli autorizzatori alla sosta, dei passi carrabili, nonché dei contrassegni per i portatori di handicap ed altre categorie, la cui scadenza sia fissata tra il 2 marzo e il 15 aprile 2020, fino al 15 giugno 2020.

Potrebbero interessarti anche