Una petizione popolare per la S.P. 2 Roccella Valdemone - Mojo Alcantara -
Catania
18°

Una petizione popolare per la S.P. 2 Roccella Valdemone – Mojo Alcantara

Una petizione popolare per la S.P. 2 Roccella Valdemone – Mojo Alcantara

E’ stata promossa dal Comitato Strade Sicure per chiedere alla Città Metropolitana di Messina ed alle autorità di Protezione Civile la sistemazione dell’importante arteria di collegamento tra la Valle dell’Alcantara e l’area tirrenico-nebroidea, che presenta da tempo svariate criticità che mettono a rischio l’incolumità degli automobilisti

Il “Comitato Strade Sicure”, costituitosi nei mesi scorsi a Castiglione di Sicilia per far attenzionare a chi di competenza le problematiche della viabilità del Comune etneo, intende estendere il proprio raggio d’azione anche alle criticità delle altre arterie che attraversano il territorio della Valle dell’Alcantara.

E’ di questi giorni, infatti, la petizione popolare promossa dal civico organismo per chiedere al presidente della Città Metropolitana di Messina ed alle autorità di Protezione Civile di sistemare adeguatamente e mettere in sicurezza la Strada Provinciale n. 2, che collega i Comuni di Mojo Alcantara e Roccella Valdemone.

Come spiega l’insegnante Giovanni Di Dio (nella foto accanto), fondatore e presidente del Comitato Strade Sicure nonché originario proprio del Comune di Roccella Valdemone anche se residente a Castiglione di Sicilia, «la S.P. 2 è l’unico collegamento viario dei Nebrodi tra il versante jonico e quello tirrenico, e sono quindi tanti gli automobilisti che quotidianamente la utilizzano. Eppure questa importante arteria versa da tempo in un pessimo stato di manutenzione essendo disseminata di buche e di tratti di asfalto screpolato che mettono a dura prova le sospensioni degli autoveicoli ed a repentaglio l’incolumità degli automobilisti, che rischiano di sbandare. Tale asse viario è anche interessato da un ingente dissesto idrogeologico causato da una tubatura dell’acqua ormai in cattive condizioni. Da ultimo, sette mesi fa una frana ha fatto crollare parte della strada al km 7,5 e da allora gli automezzi sono costretti ad imboccare una deviazione. Circa cento cittadini hanno già firmato la nostra petizione in cui si chiede al presidente della Città Metropolitana, che ha assorbito le competenze in materia di strade dell’ex Provincia Regionale, ed al comandante della Protezione Civile di Messina di attivarsi affinché vengano ripristinati in generale tutto il manto stradale della S.P. 2 ed in particolare la parte di carreggiata crollata nello scorso mese di marzo».

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche