Riposto, rinnovato il consiglio di amministrazione del Gac -
Catania
29°

Riposto, rinnovato il consiglio di amministrazione del Gac

Riposto, rinnovato il consiglio di amministrazione del Gac

Si è svolta stamane, nella sede municipale di via Archimede a Riposto, la riunione del consiglio di amministrazione del Gac Riviera Etnea dei Ciclopi e delle lave.
All’ordine del giorno l’insediamento del cda e l’attuazione degli adempimenti conseguenti, tra cui l’elezione del presidente e vice presidente.
Presenti alla riunione i componenti del cda Gianni Vasta, Eleonora Contarino (segretaria Gac) Stefano Pennisi (consigliere in rappresentanza dei privati) , Domenico Pitruzzello (consigliere rappresentanza privati e pescatori) Enzo Caragliano (sindaco di Riposto), Rosario Caltabiano (assessore LL.pp Comune di Riposto), Luigi Messina (sindaco di Mascali), Salvatore Pirrone (vice sindaco Acireale)
Sono stati eletti presidente del Gac, Gianni Vasta e vice presidente Enzo Caragliano.
Particolarmente soddisfatto il sindaco di Riposto Enzo Caragliano, nominato vice presidente: “Ritengo che il Gac sia un organismo fondamentale per la crescita dei comuni costieri, attraverso mirate azioni e sostegno economico che rilanciano il turismo e il settore della pesca. Abbiano rinnovato il cda puntando su una nuova presidenza, quella del dott. Gianni Vasta che ha già dimostrato la sua valenza in altri enti e quindi sfrutteremo anche questa opportunità, incentivando le risorse umane che abbiamo e le capacità per mettere in atto importanti progetti in sinergia con i sindaci e gli organi privati, nell’intento di rilanciare il comparto della pesca. Siamo certi di potere realizzare anche in questo nuovo triennio importanti opere a beneficio della collettività”.
“Dopo la formalizzazione delle cariche e la loro accettazione – afferma il presidente Gianni Vasta – abbiamo posto al centro della riunione i prossimi impegni con le varie scadenze che riguardano la nostra progettazione. L’avvio di questa nuova fase è legata ad una rivisitazione della progettazione e alla realizzazione di alcuni servizi che interessano il nostro territorio e che riteniamo fondamentali. Tra cui iniziative che riguardano le infrastrutture per l’accoglienza e l’approdo dei pescatori. E altre attività legate all’incremento turistico del territorio con la valorizzazione dei nostri porti, porticcioli, luoghi di approdo che vantano tradizioni di presenza marinare importanti”.

Potrebbero interessarti anche