Il Catania finisce il campionato tra i fischi -
Catania
31°

Il Catania finisce il campionato tra i fischi

Il Catania finisce il campionato tra i fischi

Il Catania nell’ultima giornata della regular season di Serie C non va oltre il pareggio casalingo contro il Rieti. Bordate di fischi dalle gradinate alla conclusione del match da parte del pubblico di casa ma siamo pronti a scommettere, magari con Bwin promozione, che non mancherà il supporto dei tifosi mercoledì 15 maggio quando la squadra tornerà in campo per il suo debutto nei playoff per affrontare la peggiore classificata in campionato tra le tre vincitrici del primo turno che prevede i seguenti scontri: Potenza-Rende, Virtus Francavilla-Casertana e Reggina-Monopoli.

La partita contro i laziali, quest’ultimi già salvi da tempo e senza avere più niente da chiedere al campionato, si è conclusa 1 a 1 ed entrambi i gol sono arrivati con un calcio di rigore. Si portano in vantaggio i padroni di casa con il penalty segnato da Francesco Lodi al ventiduesimo minuto del primo tempo. Soltanto nove minuti dopo, sempre da calcio di rigore, è Iacopo Cernigoi a ristabilire la parità che non verrà più modificata fino al fischio finale.

Per qualche minuto, il Catania ha pure sperato nel sorpasso foto finish in classifica per il terzo posto nei confronti del Catanzaro. Quando i siciliani si erano portati in vantaggio ed i calabresi perdevano sull’1 a 3 contro il Trapani, si era concretizzata quella speranza, ma poi al Massimino il Rieti pareggiava mentre il Catanzaro chiudeva con un pirotecnico 6 a 3 il suo incontro.

A fine partita nessun tesserato del Catania ha voluto rilasciare dichiarazioni, dichiarando implicitamente il silenzio stampa che attualmente ancora non si sa quando si concluderà. Indubbiamente in vista dei playoff che possono significare Serie B, sarà importante ritrovare compattezza di tutto l’ambiente, soprattutto per i giocatori che devono scendere in campo con serenità. Al fischio finale è sembrato particolarmente nervoso l’attaccante napoletano Alessandro Marotta.

Il tecnico Walter Novellino ha sicuramente la tempra e l’esperienza per far scendere in campo la squadra nei migliore dei modi anche se dal Catania indubbiamente ci si aspettava di più nel corso di questo campionato. Adesso ci sono i playoff per dare una sferzata vincente alla stagione anche se indubbiamente non sarà facile conquistare la promozione.

Come scritto in precedenza la tifoseria ha contestato la società, in particolare sono stati rivolti cori molto pesanti all’indirizzo dell’Amministratore Delegato Pietro Lo Monaco. Da segnalare anche come gli ultras abbiano voluto ricordare i tifosi etnei Bomboletta e Torrone, così come il napoletano Ciro Esposito sei anni dopo la tragica serata dei fatti di Roma prima della finale di Coppa Italia.

Della partita con il Rieti rimangono solo da riportare i commenti del suo allenatore, Eziolino Capuano, sul Catania nel corso della stagione. Il mister ha definito i rossoblu come una squadra forte e completa, dal potenziale umano stratosferico, ma in Serie C, sempre secondo il tecnico, la tecnica ed un buon palleggio non bastano. Probabilmente Capuano ha ragione e per raggiungere l’agognata promozione ci vorrà anche molto carattere e determinazione. Caratteristiche che comunque Walter Novellino ha sempre dimostrato di avere, sia nella sua carriera da giocatore che poi da allenatore. Non sarà certo facile, ma sperare non costa assolutamente nulla.

Potrebbero interessarti anche