Da Francavilla di Sicilia una giovane e già affermata make-up artist: Gloria Laviano -
Catania
31°

Da Francavilla di Sicilia una giovane e già affermata make-up artist: Gloria Laviano

Da Francavilla di Sicilia una giovane e già affermata make-up artist: Gloria Laviano

La ventitreenne truccatrice ed hair stylist, diplomatasi presso la prestigiosa Accademia Internazionale “M.U.D.”, ha trasformato la sua innata passione nella professione che le sta dando tante soddisfazioni. Ormai da un paio di anni risiede a Milano, dove è richiestissima per shooting fotografici di moda e produzioni cinematografiche e televisive

All’età di ventitré anni è raro sentirsi già appagati dal proprio lavoro. Eppure capita a Gloria Laviano, giovane cittadina di Francavilla di Sicilia, da cui è partita quasi due anni fa, con destinazione Milano, per realizzare il suo “sogno”, oggi divenuto realtà. Gloria si sta infatti brillantemente affermando come make-up artist, ossia truccatrice ed hair stylist per case di moda, concorsi di bellezza, programmi televisivi e produzioni cinematografiche.

Tutto prende le mosse da un’innata passione coltivata sin dagli anni dell’infanzia, quando la Laviano, ancora bambina, sperimentava i trucchi su se stessa.

«Adesso – ci ha dichiarato durante il suo breve “blitz” francavillese per festeggiare il compleanno insieme al papà Nino ed alla mamma Pina – mi sembra un “sogno” aver trasformato quella passione nel mio lavoro».

Gloria Laviano al lavoro su un set del film “ITA – I Tipici Anormali” (foto di Manuela Galina Milani)

E per raggiungere questo risultato la giovane francavillese ha percorso la miglior strada possibile, ossia il conseguimento dell’esclusivo diploma con validità internazionale rilasciato dall’Accademia “M.U.D.” (Make Up Designory), avente la sua sede centrale negli Stati Uniti e considerata la più importante al mondo nel settore.

Il prestigioso titolo accademico e l’indiscussa bravura le hanno consentito di maturare, nell’arco di appena un anno e mezzo, importanti esperienze come truccatrice ed acconciatrice, richiestissima nei backstage di shooting fotografici e sfilate per agenzie di moda (come “The Best Model”, con la quale Gloria sta iniziando a collaborare) e di programmi televisivi (come la trasmissione sportiva “Tempi Supplementari” in onda su Telereporter).

Ultimamente, in particolare, Gloria Laviano è stata molto apprezzata durante le riprese dell’originale lungometraggio “ITA – I Tipici Anormali” del giovanissimo regista Federico Angi, il quale ha scritto una commedia cinematografica dell’assurdo avente per protagonisti vari personaggi, a volte stereotipi del nostro Paese, toccando anche significative problematiche sociali, come ad esempio il bullismo. Ed è lo stesso Angi a riconoscere il significativo contributo dato dalla make-up artist siciliana alla sua opera.

«La capotruccatrice Gloria Laviano – ha affermato il regista (nella foto accanto di Manuela Galina Milani)si è lanciata con una tranquilla e quasi disarmante simpatia nei numerosissimi set del nostro film. Come la particolarmente impegnativa scena multi-etnica girata al Parco Rosnati di Appiano Gentile (in provincia di Como) con ben quaranta donne provenienti da tutto il mondo, per ognuna delle quali c’era l’esigenza di realizzare trucchi e pettinature secondo gli usi ed i costumi della propria etnia. Questa scena ha dato a Gloria parecchio filo da torcere, ma lei, con grande professionalità, non si è minimamente scomposta, nemmeno in quelle sessioni di ripresa dove aveva quindici attori da preparare a partire dalle sei del mattino. In alcuni casi ha dovuto curare non solo i volti per i primi piani, ma anche altre parti del corpo, come il collo, le mani ed i piedi».

Nonostante i suoi molteplici impegni milanesi, Gloria Laviano, che vanta anche un diploma scientifico-linguistico conseguito al Liceo Statale “Leonardo” di Giarre, fa di tanto in tanto ritorno nella sua Francavilla di Sicilia per qualche breve vacanza. «Resto affettivamente legata alla mia terra d’origine ed alla mia famiglia – dichiara al riguardo la giovane professionista del “trucco e parrucco” – anche se per potermi realizzare nel lavoro che ho scelto di fare è stato per me inevitabile dovermi trasferire altrove. Ma l’ho fatto senza esitazione alcuna, mossa dal grande amore che ho sempre nutrito per questa attività, che mi sta dando immense soddisfazioni».

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche