Catania
17°

Mascali, la Lega apre un circolo e il sindaco Messina “apre” la porta della Giunta

Mascali, la Lega apre un circolo e il sindaco Messina “apre” la porta della Giunta

Sembra ormai questione di giorni l’ingresso nella giunta mascalese dell’ex consigliere Gaetano Portogallo. Già la prossima settimana il primo cittadino di Mascali Luigi Messina potrebbe sciogliere il suo esecutivo, nominare i nuovi assessori e distribuire le deleghe.

L’annuncio tutt’altro che velato è stato fatto dallo stesso Messina nel corso di un incontro svoltosi ieri a Mascali nel quale è stato ufficialmente inaugurato il circolo della Lega di Salvini a cui Portogallo ha aderito.

“Per molto tempo, nel Sud Italia, il movimento della Lega è stato visto con una certa diffidenza. Negli ultimi anni sta prendendo piede nel Meridione, in particolare in Sicilia. Ora abbiamo deciso di guidare il Movimento della Lega anche a Mascali perché riteniamo che le iniziative portate avanti a livello Nazionale dal vice premier Salvini collimano concretamente con le nostre idee politiche locali”.

All’inaugurazione del circolo erano presenti Fabio Cantarella, assessore al comune di Catania e coordinatore della Sicilia orientale per la Lega, l’onorevole Carmelo Lo Monte, Anastasio Carrà, sindaco di Motta S. Anastasia, Salvatore Gullotta designato responsabile per la Lega a Mascali, il sindaco di Mascali Luigi Messina e molti simpatizzanti del movimento del vice premier Matteo Salvini.

“Siamo orgogliosi di questa nuova realtà che sta nascendo nel Comune di Mascali – ha detto Cantarella -. La Lega si sta affermando in tutte le province siciliane, registriamo adesioni da parte della società civile ma anche dai rappresentanti politici locali. Da quando la Lega è al Governo il messaggio di Matteo Salvini riesce a passare più agevolmente superando pregiudizi del passato strumentalizzati da molti. Nelle prossime competizioni elettorali siciliane la Lega avrà un volto rinnovato e otterrà sicuramente una stima di consenso pari a quella del resto dell’Italia”.

Per l’onorevole Carmelo Lo Monte “Se noi siciliani riusciamo a dotarci di un partito che possa difendere la nostra autonomia e pretendere a Roma l’applicazione del nostro statuto speciale sono convinto che faremo passi da gigante. Mettendo in pratica statuto speciale e autonomia metteremo in atto anche l’autonomia finanziaria della nostra regione e a sua volta ci potremmo dotare di un progetto di sviluppo nostro, prettamente siciliano, che responsabilizzi la nostra terra e crei opportunità di lavoro per i giovani che purtroppo sono costretti ad emigrare all’estero”.

Angela Di Francisca

Potrebbero interessarti anche