Calcio, il punto sulle compagini jonico etnee -
Catania
10°

Calcio, il punto sulle compagini jonico etnee

Calcio, il punto sulle compagini jonico etnee

Passo avanti verso la salvezza nel girone B dell’Eccellenza per il Giarre di Carlo Breve che asfalta per 7-1 l’Acireale in un derby ionico appassionante. Al Regionale apre le danze Tomassini che sigla una doppietta. Poi Aleo, Mastronardi e Leotta calano la “manita”. Nella ripresa un doppio Aleo firma la sua tripletta personale portandosi pure a casa il pallone del match. Di Truglio il gol della bandiera per gli acesi. Adesso la società di via Olimpia del presidente Giovanni Di Martino vede il traguardo della permanenza di categoria, senza passare per i playout, molto vicino.

Nel girone C di Promozione il Città di Randazzo si fa sconfiggere di misura dalla Pro Mende per 1-0. La formazione di Conti, dopo la batosta delle pesanti squalifiche per i brutti episodi della gara contro il Real Aci, si prepara a disputare il playout contro il San Gregorio, molto probabilmente tra le mura amiche dell’Attilio Grimaldi. I padroni di casa di Granata sperano ancora di raggiungere i playoff ma la situazione in vetta, con lo Sporting Taormina già in Eccellenza e il Troina parecchio distante e quasi alla finale playoff con il girone D, è difficilmente mutabile.

Nella gara tra Randazzo e San Filippo del Mela, già retrocesse in Prima categoria, a vincere sono i messinesi per 4-2. I granata di Bruno e la formazione di Russo offrono un bello spettacolo al San Giacomo. Alla rete di Modica per i randazzesi rispondono Djadune e Milanese su rigore ma poi Conti pareggia. Nella ripresa la doppietta di Admir Shpellzaj chiude i giochi.

In Prima categoria il girone F si fa sempre più incandescente. La capolista Adrano trionfa nel derby contro il Cometa Biancavilla per 2-0 e si porta a +4 da chi la precede. Già alla prossima giornata si potrebbe decretare la promozione diretta per la squadra allenata da Borzì. La notizia, però, è la sconfitta dei biancavillesi di Basile che non conoscevano questo sapore amaro dal 19 ottobre scorso e che scivolano al terzo posto.
Il Belpasso di Stella torna diretta inseguitrice della vetta rifilando un sonoro 5-1 all’Aci Bonaccorsi, che perde terreno per la conquista del terzultimo posto, spiaggia sicura per evitare la retrocessione.
Come volevasi dimostrare il Calatabiano al Calanna si conferma una macchina da guerra: 4-0 al fanalino di coda Maletto che significa momentaneo aggancio alla terza piazza della classifica per i Lombardo’s boys. Gli ospiti si ritrovano quasi condannati alla retrocessione.
Alla Russo calcio di Barbagallo, vittoriosa ad Acicatena per 2-1 di rimonta grazie alle reti di Dumitrascu su rigore e di Bonomo, risponde il Milo di Fichera che s’impone per 4-0 in casa contro un Agira tranquillo e con la salvezza già in tasca. Il bomber Andrea Grasso (rete numero 222 tra i dilettanti), Leonardi e la doppietta di Messina firmano le marcature dell’incontro.
I ripostesi inseguono imperterriti i milesi per raggiungere l’ultimo posto utile per i playoff e gli ultimi 180 minuti saranno decisivi.

Alessandro Famà

Potrebbero interessarti anche