Giarre, spaccata nel negozio di bici di piazza Ungheria: ordine di carcerazione -
Catania
24°

Giarre, spaccata nel negozio di bici di piazza Ungheria: ordine di carcerazione

Giarre, spaccata nel negozio di bici di piazza Ungheria: ordine di carcerazione

Su delega della Procura della Repubblica, i Carabinieri della Stazione di Mascali hanno eseguito un ordine di carcerazione, con contestuale provvedimento di sospensione e prosecuzione della detenzione domiciliare già sofferta, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali nei confronti del 40enne Riccardo Puglisi.

L’uomo dovrà espiare la pena residua di 1 anni , mesi 5 e giorni 7 di reclusione per il reato di furto aggravato, commesso in Giarre nella notte del 9 gennaio del 2020.

Puglisi quella notte, unitamente a due complici, aveva rubato un furgone adibito a trasporto di prodotti alimentari lungo il viale delle Province a Giarre, proprio mentre l’autista era intento allo scarico della merce trasportata presso un negozio.

In seguito, solo qualche ora dopo, intorno alle 03:30, i tre malviventi avrebbero poi utilizzato il veicolo come ariete per realizzare lo sfondamento della vetrina blindata di una rivendita di biciclette, in piazza Ungheria, azione che, oltre agli ingenti danni arrecati alle strutture dell’esercizio commerciale, avrebbe cagionato al suo titolare una perdita di circa 35.000 euro derivante dal furto di 8 biciclette di elevato valore commerciale.

Determinante poi ai fini delle indagini, svolte dai militari della Stazione di Giarre, era stata la disamina delle immagini di alcuni impianti di videosorveglianza della zona teatro della spaccata che, poste in correlazione tra di loro, confermarono la responsabilità di Puglisi  in entrambi gli episodi di furto, nonché consentirono la sua certa identificazione.

Potrebbero interessarti anche