Termini Imerese, elezioni amministrative 2020. Convergenza possibile nel centrodestra su Caratozzolo -
Catania
25°

Termini Imerese, elezioni amministrative 2020. Convergenza possibile nel centrodestra su Caratozzolo

Termini Imerese, elezioni amministrative 2020. Convergenza possibile nel centrodestra su Caratozzolo

Antinoro (Cantiere Popolare) strappa 48 ore di tempo per incontrare il coordinatore regionale di Forza Italia, Gianfranco Miccichè, che sostiene la candidatura a sindaco dell’avv. Francesco Caratozzolo.

Sembrerebbe che si sia chiuso così il tavolo provinciale del centrodestra che sta affrontando il difficile tema delle candidature a sindaco nei comuni del palermitano dove si vota in ottobre. prossimo Al tavolo stamani si sono seduti tutti i rappresentanti delle forze politiche e dei movimenti che fanno parte della coalizione di centrodestra. I lavori sono andati avanti speditamente fintanto che non non si è affrontata la candidatura di Termini Imerese.

Caratozzolo

Più nomi al tavolo. Caratozzolo forte del sostegno iniziale di 4 liste. L’ex senatore Antonio Battaglia che cantava soltanto un imprimatur d’area da parte di Diventerà Bellissima è l’attuale presidente del Consiglio comunale in carica, Anna Amoroso, già candidata nelle elezioni del 2014 nelle file del Megafono dell’ex Presidente Crocetta – che gode della fiducia di Antinoro spedito da Romano al tavolo per portare a casa la poltrona di Termini Imerese e dell’on Figuccia.

Dopo un ampio dibattito quando oramai sembravano tutti convergere sulla candidatura di Caratozzolo l’estremo tentativo di Antinoro: 24 ore per far cambiare idea a Miccichè. Basteranno? Quali argomenti saranno messi in campo? Forza Italia non rinuncerà alla poltrona di primo cittadino di Termini Imerese anche in ragione del fatto che negli altri comuni palermitani si va verso la candidatura di Gaetano Di Chiara a Villabate – espressione di Diventerà Bellissima; Sucato a Misilmeri in quota Lega.

Forza Italia, da tempo, ha puntato la sua attenzione su Termini Imerese e quindi salvo incognite dell’ultimo minuto non ci saranno sorprese se non un qualche cadeau per il passo indietro della Amoroso che – di fatto – spiana la strada ad una coalizione del centrodestra unito.

Potrebbero interessarti anche