Riposto, disco verde al Bilancio consolidato -
Catania
21°

Riposto, disco verde al Bilancio consolidato

Riposto, disco verde al Bilancio consolidato

Con 13 voti favorevoli e due astenuti (Claudia D’Aita e avv.Carmelo D’Urso) ieri sera il Consiglio comunale di Riposto ha approvato il bilancio consolidato 2018. Rinviato il secondo punto all’ordine del giorno, ovvero la sospensione della tassa di soggiorno in ragione delle misure per mitigare il disagio economico connesso alla nota pandemia. Ieri l’assise consiliare, presieduta da Rosario Cerra, è tornata a riunirsi dopo due mesi di sospensione forzata. Il civico consesso si è svolto nel salone del Vascello – opportunamente sanificato – nel pieno rispetto delle misure contenitive Covid-19 con la dislocazione distanziata delle sedie.
In apertura di seduta il sindaco Caragliano si è preliminarmente soffermato sull’emergenza nazionale e sugli sforzi compiuti da tutte le figure dell’ente comunale nell’attuazione delle misure emergenziali, con l’attivazione di vari dispositivi tra cui l’unità di crisi permanente cui è spettato il compito di coordinare tutte le azioni assistenziali e di prevenzione.
L’assise ha poi affrontato il tema del bilancio consolidato (il tema è stato trattato con urgenza, in ragione di una nota dell’Area 6 con la quale è stata ribadita la necessità di perfezionare alcuni progetti in itinere), ovvero quel documento contabile che, come ha spiegato nel suo intervento introduttivo l’esperto economico dell’amministrazione Alfio Spinella, ha lo scopo di rappresentare i risultati finanziari, patrimoniali ed il risultato economico della complessiva attività svolta dal Comune di Riposto attraverso le proprie articolazioni organizzative, i propri enti strumentali e le società controllate e partecipate. Nel caso di Riposto, l’attenzione è stata riposta sull’unica partecipata, la Joniambiente, peraltro in liquidazione, consolidando un debito di circa 63 mila euro. Dopo la votazione del bilancio consolidato, il secondo punto all’ordine del giorno riguardante la sospensione per tutto il 2020 della tassa di soggiorno, nell’intento di alleviare i disagi economici derivanti dal coronavirus, su richiesta del consigliere Mariella Di Guardo, è stato rinviato. Richiesta accolta dal Consiglio al netto di due astensioni (C.D’Aita e avv.C.D’Urso) convenendo sulla necessità di attendere le linee guida e le misure del nuovo decreto, di prossima pubblicazione, del governo nazionale.

Il sindaco Enzo Caragliano: Il bilancio consolidato, atto importante e necessario, è stato approvato quasi all’unanimità dal Consiglio fatta eccezione per due astensioni, dimostrando serietà da parte del civico consesso che è sempre stato molto vigile, ognuno con le proprie competenze, nell’ottica del miglioramento dei servizi dell’ente; il consolidamento rappresenta una tappa ineludibile nel quadro di quel risanamento che l’amministrazione sta attuando con politiche mirate”.
L’assessore al Bilancio Rosario Caltabiano: “L’obiettivo di questo nuovo strumento, è quello di ottenere una visione completa della realtà economica di riferimento, anche per avere a disposizione informazioni utili a programmare, gestire e controllare con maggiore efficacia l’ente comunale e nel contempo di verificare i bilanci delle partecipate e di consolidare quelle parti sia dal punto di vista patrimoniale e del conto economico. All’esito della ricognizione contabile avviata nel dicembre scorso abbiamo eccepito che occorre consolidare il bilancio della Joniambiente, anche se in liquidazione, ma tutt’ora in vita, e nella fattispecie un debito di circa 63 mila euro”.

Potrebbero interessarti anche