Caso lampade votive al cimitero di Giarre: la concessione è scaduta nel 1972 -
Catania
15°

Caso lampade votive al cimitero di Giarre: la concessione è scaduta nel 1972

Caso lampade votive al cimitero di Giarre: la concessione è scaduta nel 1972

E’ decaduta nel 1972  la concessione alla Isie, la ditta che gestisce le lampade votive del cimitero di Trepunti. Lo scrive la dirigente comunale della IV area, Letizia Nanì, in una lettera al Codacons che, nei mesi scorsi, dopo aveva chiesto chiarimenti su questa vicenda, a seguito del clamore mediatico suscitato.

La lettera della dirigente è stata inviata anche all’Anac e alla Procura della Corte dei conti e sarà esaminata in settimana dalla III commissione consiliare, “Bilancio e finanze” presieduta da Giannunzio Musumeci, che ha messo in luce questo caso.

Com’è stato possibile che per 47 anni una ditta, senza autorizzazione, abbia gestito un servizio pubblico è un mistero, forse uno dei tanti a Giarre, città dimenticata anche dalla magistratura.

La dirigente Nanì, nella lettera, ha annunciato che «si procederà ad attivare tutte le procedure, anche in sede giudiziale, per ricondurre a legalità la gestione del servizio senza danni per l’Ente».

Potrebbero interessarti anche