Francavilla di Sicilia: una serata di bontà gastronomiche ed umane con "La Dolce Pausa" -
Catania
31°

Francavilla di Sicilia: una serata di bontà gastronomiche ed umane con “La Dolce Pausa”

Francavilla di Sicilia: una serata di bontà gastronomiche ed umane con “La Dolce Pausa”

L’edizione 2019 del concorso per le locali casalinghe preparatrici di dessert e leccornie varie ha registrato uno straordinario successo di pubblico. Ben centoquindici i dolci in gara, tra i quali ha prevalso quello di Giusi Santoro. Una grande e collettiva manifestazione di affetto per Angelo Zagari, “patron” dell’evento da lui ideato alcuni anni fa

La bontà gastronomica di centoquindici dolci in gara, che hanno riempito un tavolo lungo venticinque metri, associata alla bontà umana: è stata questa, in sintesi, l’essenza dell’edizione 2019 del concorso “La Dolce Pausa”, svoltosi a Francavilla di Sicilia venerdì scorso su iniziativa di Angelo Zagari, “buongustaio” del Comune dell’Alcantara che alcuni anni addietro ha deciso di promuovere eventi ed iniziative varie (sia sui social che nelle piazze) per valorizzare il talento delle sue concittadine nella preparazione di torte, crostate, pasticcini ed altre delizie per il palato.

La recente edizione di “La Dolce Pausa – Festival dell’Amicizia e del Buon Gusto” è stata pervicacemente voluta dal suo ideatore malgrado i problemi di salute che da qualche tempo lo affliggono e che cerca di sconfiggere, anche con l’aiuto morale e materiale dei suoi tanti amici, tra cui Luca Lombardo, giovane francavillese campione mondiale di Muay-Thai, ossia l’arte marziale conosciuta anche come “Boxe Thailandese”, il quale l’altra sera, nel corso della kermesse in Piazza D’Aquino, ha pubblicamente regalato ad Angelo Zagari una sua medaglia d’oro affinché possa tornargli utile per affrontare gli ingenti costi della terapia cui “Mister Pausa” si sta sottoponendo.

La “dolce” serata, magistralmente condotta dagli “storici” presentatori francavillesi Filippo Zullo e Giusy Pugliatti (nella foto accanto), è stata musicalmente animata dal tastierista e fisarmonicista Franco Francavilla e da suo figlio Giuseppe, provetto batterista.

Sopra e sotto il palco di Piazza D’Aquino hanno sfilato diverse personalità che hanno testimoniato il loro apprezzamento per l’iniziativa di Angelo Zagari, supportata anche da Ciccino Sciacca, dal fonico Enrico Munforte, dai volontari della locale sezione della Croce Rossa Italiana e dall’associazione “Le Mamme del Borgo” di Motta Camastra, che ha organizzato per l’occasione una pubblica degustazione di succulenti maccheroni al suino nero dei Nebrodi.

Tra gli ospiti intervenuti, oltre al prima citato campione mondiale di Boxe Thailandese Luca Lombardo, anche la coreografa Chiara Scarpignato e la ballerina Angelica Orlando, reduce da partecipazioni a popolari show televisivi della Rai.

Angelo Zagari (terzo da sinistra) con l’arciprete Don Gerry Currò ed il presentatore Filippo Zullo (rispettivamente quarto e quinto da sinistra) ed alcuni giurati e collaboratori della manifestazione

Dietro le quinte una qualificata giuria (presieduta da “Mister Pausa” e composta da noti “buongustai” locali quali Roberto Catalano, Mariangela Currò, Mariella Oliveri, Enzo Raneri e Salvatore Silvestro) che ha provveduto ad assaggiare e valutare gli oltre cento dolci iscritti al concorso, decretando alla fine la vittoria di quello preparato da Giusi Santoro, seguita in classifica da Cristina Manitta (secondo posto), Margherita Mazza (terzo posto) ed Angela Pirri (quarto posto). Le “pasticciere” prime classificate sono state premiate con oggetti di gioielleria e bigiotteria, buoni spesa ed i simpatici grembiuli recanti il logo ufficiale di “Mister Pausa”.

Oltre che dai giurati, tutte le leccornie in gara sono state degustate anche dal numerosissimo pubblico che affollava Piazza D’Aquino.

La premiazione della vincitrice Giusi Santoro (terza da sinistra)

Nel corso della simpatica e coinvolgente serata sono stati raccolti circa mille euro da destinare in beneficenza al Comune di Francavilla di Sicilia per realizzare un’iniziativa di interesse pubblico (si pensa ad un murales incentrato sulla storia del paese).

Infine il commento del più che soddisfatto “patron” Angelo Zagari. «E’ stato davvero – dichiara “Mister Pausa” – un “Festival dell’Amicizia e del Buon Gusto”, così come recitava il sottotitolo che abbiamo dato a questa edizione del nostro concorso, che mi auguro non sia l’ultima. Con il contributo volontario e disinteressato di tanti amici (presentatori, musicisti, tecnici, sponsor, ospiti, concorrenti, giurati, esponenti del volontariato, ecc.) siamo riusciti a riempire “a costo zero” Piazza D’Aquino in un periodo in cui la sera non si esce più da casa come una volta. Personalmente sono rimasto commosso dall’immenso affetto di cui mi sono visto circondato in questa edizione 2019 della “Dolce Pausa”, a cominciare da quello dell’amico Luca Lombardo, il quale mi ha eroicamente donato la sua ambitissima medaglia d’oro, gesto non comune in un mondo dominato dall’egoismo e dalla vanità».

Rodolfo Amodeo

 

FOTO PRINCIPALE: da sinistra Filippo Zullo, Luca Lombardo, Angelo Zagari “Mister Pausa” e Giusy Pugliatti

 

* LE FOTO PUBBLICATE IN QUESTA PAGINA SONO STATE SCATTATE E GENTILMENTE FORNITECI DA TONINO ORSINA

Potrebbero interessarti anche