Dissesto Catania, Camera deputati approva decreto “Crescita” -
Catania
18°

Dissesto Catania, Camera deputati approva decreto “Crescita”

Dissesto Catania,  Camera deputati approva decreto “Crescita”

La Camera dei deputati ha approvato, con la fiducia, il “decreto crescita” (che però ora deve passare l’esame del Senato). Il provvedimento contiene le norme necessarie al Comune di Catania per allentare la morsa dei debiti contratti nel passato e del dissesto deliberato dalla magistratura contabile il 4 maggio dell’anno scorso. “Un passaggio fondamentale – ha detto il sindaco Pogliese – che ci consente di guardare al futuro con maggiore serenità, perché Catania ora può rialzare la testa e finalmente avviare una programmazione di lungo periodo. Valutiamo positivamente le misure per sostenere i Comuni in dissesto come il nostro: un fondo di 85 milioni da ripartire annualmente con altre città in crisi; l’accollo da parte del Mef di parte dei nostri mutui, per 20 milioni nel 2019 e 35 milioni dal 2020 al 2033; lo slittamento alla fine del dissesto della restituzione delle anticipazione di cassa. Sono state accolte sostanzialmente le nostre richieste. E’ stata premiata la nostra costanza e determinazione nel chiedere solo ciò che ci spetta, per non fare ricadere sui cittadini i danni causati da un dissesto che i catanesi hanno dovuto subire».

Il provvedimento su Catania era contenuto nella norma sul cosidetto Salva Roma: passa allo Stato parte del debito storico della Capitale (1,4 miliardi) e arriva un fondo ad hoc dove far confluire gli eventuali minori esborsi per rinegoziazione dei mutui da parte dell’attuale Commissario al debito di Roma, che serviranno per i debiti delle città metropolitane. Aiuti per Alessandria, Catania e Campobasso.

Potrebbero interessarti anche