Nostalgie anni 60/70 nell’album di Massimo Previtera “Carusanza” -
Catania
23°

Nostalgie anni 60/70 nell’album di Massimo Previtera “Carusanza”

Nostalgie anni 60/70 nell’album di Massimo Previtera “Carusanza”

Massimo-PreviteraAppena è uscito ed è andato in distribuzione gratuita, ha subito riscosso un grande successo, tra gli amici che hanno sempre seguito la passione musicale di Massimo Previtera (nella foto a sinistra), il quale ormai in pensione ha deciso di dedicarsi toalmente alla sua musica, assecondando una tensione che ha sempre vissuto nella sua vita.

“Carusanza” è il titolo di un album che raccoglie brani scritti musicati e arrangiati da Massimo Previtera. Tutti scritti da lui, parole e musica, tranne “Sirinata” unico brano in lingua siciliana, in cui il testo della prima strofa è tratto dalla commedia “U mastru di mastri” di Giuseppe Romualdi.

Massimo Previtera, è figlio d’arte. Suo padre era un maestro di musica molto noto e stimato non solo a Riposto. Coetaneo e compaesano di Franco Battiato, sin da giovanissimo ha avuto la passione per la musica ed ha anche vinto concorsi musicali locali, suonando con un suo complesso “Five Coins”. Poi ha scelto un mestiere completamente diverso, divenendo dirigente dell’Arpa, anche se la musica, la canzone sono stati sempre presenti nella sua vita.

Massimo-Previtera-rockSpiega: “Tutti i brani del mio album sono stati scritti nel periodo 1963-1971, tranne ‘Armonie di note’ scritta a metà degli anni ’90. Gli arrangiamenti li ho progettati ed eseguiti a Torre Archirafi, dove ho anche effettuato la registrazione su Korg PA 2xPro”. Il lavoro di Massimo Previtera rievoca una gradevole atmosfera nostalgica di anni passati, quando si parlava di amore vero nelle canzoni e le musiche erano davvero romantiche.

Un’atmosfera “intima” da piano bar, da night che fa sognare e rilassare. Massimo, sin dal primo brano vuole farci immediatamente capire che la sua musica è una sorta di macchina del tempo che ci farà viaggiare nel passato attraverso le melodie degli anni ’60 e ’70. Con la sua voce curata cerca di donare ad ogni canzone una vibrazione diversa, arricchendo ogni singolo brano, con arrangiamenti semplici ed eleganti che si incontreranno con l’anima della musica jazz e blues. Le canzoni sono tutte belle e orecchiabili, i testi gradevoli e profondi. Tra tutte, una tra le più trascinanti è senza dubbio “Armonie di note”, nella quale l’autore con una certa nota polemica sottolinea che l’essenza umana in fondo è un qualcosa che subiamo nostro malgrado, in quanto tutto è scritto “noi che c’illudiamo di essere quel che vogliamo e non casualità, anelli come tanti di una continuità…”.

Un album sicuramente da ascoltare, ma soprattutto una scelta forte che solo Massimo Previtera poteva fare. “Carusanza” è stato amatorialmente autoprodotto e pubblicato nel 2015. Le canzoni presenti sono le seguenti: 1. Davanti all’altare; 2. Ricordi di un giorno inutile; 3. O mia chitarra; 4. Hanno detto il tuo nome; 5. Forse piangerò; 6. Tra la folla; 7 Nessuna più; 8 Sirinata; 9. Tu che non sei più tu; 10. Armonie di note; 11. Sopra un fruscio di foglie.

Mario Pafumi

Copertina-Carusanza

Potrebbero interessarti anche