Giarre, “La voce dell’anima” incorona Elisa Greco -
Catania
18°

Giarre, “La voce dell’anima” incorona Elisa Greco

Giarre, “La voce dell’anima” incorona Elisa Greco

Elisa GrecoHa riscosso un plebiscito di consensi il primo festival canoro intitolato “La voce dell’anima”. Un teatro Rex gremito, è assurto a cornice dell’evento condotto dalla presentatrice Patrizia Tirendi insieme a Salvo Grasso. Ad aggiudicarsi la vittoria nella categoria professionisti, è stata la cantante Elisa Greco (foto a sinistra) con il brano “Non credere” di Mina. La predetta “ugola d’oro” di questa kermesse incardinata nei festeggiamenti per il bicentenario di Giarre, parteciperà direttamente, in virtù del successo conseguito, alla semifinale del più importante festival canoro di Sicilia: “La vela d’oro”.

Seconda posizione invece per Maria Giovanna Mancuso. Infine,  ad ottenere il terzo piazzamento è stato il cantante Giuseppe Fassari. Gloria anche per le due fasce della prima categoria, composte da cantanti non professionisti. Relativamente alla prima fascia (per concorrenti di età compresa tra i 15 e i 35 anni), il primo premio è andato a Maria Strano con il brano “Caruso” di Lucio Dalla. Secondo piazzamento per la cantante Valeria Tulipano e terza posizione per  Jessica Bella. Per quanto concerne la seconda fascia della prima categoria (riservata a cantanti over 35), la “palma” del migliore è andata a Giovanni Arcidiacono con il brano “Vecchio frac” di Domenico Modugno, mentre la seconda posizione è andata alla cantante Siana Vendemmia, presentatasi con il brano “Minuetto” di Mia Martini. Terzo piazzamento infine per il cantante Fabrizio Stivala. Per quanto concerne il premio della critica ad aggiudicarselo sono stati: Irene Tropea inerentemente alla categoria professionisti, Federica Maugeri relativamente alla fascia di concorrenti di età compresa tra i 15 e i 35 anni , e Rino Rizzo per quanto riguarda la fascia riservata ai concorrenti over 35. Premio per la presenza scenica invece a Virginia Gangemi della categoria dei professionisti,  a Nancy Indelicato della categoria dei non professionisti di età compresa tra i 15 e i 35 anni e infine a Carmelo Castorina della fascia degli over 35.

Di rilievo le “performance” del soprano e violinista Sarah Ricca,  la quale, armeggiando con il suo violino, ha eseguito diversi brani come “The final countdown” degli “Europe” e uno stralcio della colonna sonora del film “ Pirates of the caribbean”. Prestigioso il parterre di ospiti tra i quali era possibile annoverare anche l’astro nascente del “Soul Jazz” Marta Cusa. Apprezzata anche l’esibizione del cantante di musica leggera Mirco Grasso, il quale, già distintosi alla “Vela d’oro”, ha intonato il brano “Se stiamo insieme” di Riccardo Cocciante. Di grande impatto emotivo anche il brano “Sara” di Alfio Cantarella così come il brano “Torna a risplendere” di Francy De Luca.In riferimento a quest’ultimo, la sua esibizione è stata impreziosita dal suo gruppo e dall’intreccio tra sound della chitarra e percussionismo che esso ha offerto. Da evidenziare inoltre che sia Maria Strano, vincitrice del primo premio riservato alla prima fascia, che  Giovanni Arcidiacono, vincitore del primo premio riservato alla seconda fascia, parteciperanno allo stage di scuola di canto grazie all’assenso di Armando Nilletti, tenore del Teatro Bellini di Catania e presidente della giuria del festival canoro organizzato dal direttore artistico Angelo Spinella. “Mi ha entusiasmato – asserisce Spinella – constatare la grande partecipazione di pubblico per un evento che ha catalizzato l’attenzione di notevoli esperti del panorama musicale”.

Umberto Trovato

Potrebbero interessarti anche