Calcio dilettantistico, il punto sulle squadre jonico-etnee -
Catania
39°

Calcio dilettantistico, il punto sulle squadre jonico-etnee

Calcio dilettantistico, il punto sulle squadre jonico-etnee

Nel girone B dell’Eccellenza il Giarre allenato da Maurizio Romeo si ferma tra le mura amiche impattando 1-1 contro l’ostico Città di Messina di Lucio D’Andrea. I gialloblu rimasti in dieci per tutto il secondo tempo a causa dell’espulsione di Nirelli sono andati in svantaggio ma poi, a tempo scaduto, hanno trovato il guizzo vincente di Saro Patti che ha consegnato loro un pareggio insperato. La corsa alla salvezza non è compromessa e si può ancora evitare di disputare i playout per mantenere la categoria.

Scendendo in Promozione, ed esattamente nel girone C, situazione inversa per le due randazzesi. Colpo esterno del Città di Randazzo di mister Ciccio Conti che s’impone per 3-1 contro l’Aci San Filippo, penultimo in graduatoria, formazione allenata da Salvatore Reale che nelle ultime 8 gare ha collezionato 8 sconfitte consecutive con un passivo di 32 reti incassate. Dopo la vittoria della settimana scorsa contro il Torregrotta la società dei D’Amico trova altri tre punti importanti in chiave salvezza con le reti di Marco Saccullo (doppietta per lui) e Licciardello.

Il Randazzo di Bruno, invece, cede al San Giacomo di Castiglione di Sicilia contro la capolista Sporting Taormina. I granata vengono sconfitti 4-1 e, a dieci gare dal termine, perdono terreno per la corsa ai playout. L’undici taorminese di Marco Coppa, che non colleziona sconfitte dal 12 ottobre, risponde così all’inseguitrice Trecastagni preparandosi allo scontro diretto della prossima settimana.

Nel girone F di Prima categoria è successo di tutto. Erano due i big match della 18ª giornata. Il primo è stato quello tra la Cometa Calcio Biancavilla e il Calatabiano finito con un pareggio per 1-1, che non serve a nessuno. I padroni di casa allenati da Basile proseguono la loro striscia di imbattibilità dal 19 ottobre mentre la formazione di Pippo Lombardo, reduce dal successo interno contro il Ciclope Bronte, non riesce a rimanere agganciata al treno della vetta della classifica.

La seconda partita più attesa ha visto di fronte il Milo e l’Adrano, capoliste appaiate al vertice. I giallorossi di Giancarlo Fichera sono incappati in una sconfitta per 2-0 che li ha proiettati incredibilmente già al 4° posto. Momento duro per la società milese che deve reagire per non compromettere una stagione incredibile. Gli uomini di Borzì collezionavano risultati utili dal 7 dicembre, hanno confermato così la loro ascesa e adesso guardano tutti dall’alto in basso e con aria da leadership.

Si è rifatta sotto per i playoff la Russo Calcio di Riposto del professore Barbagallo che si è sbarazzata, a domicilio e di misura 1-0, dell’Aci Bonaccorsi. Su un terreno di gioco in condizioni precarie decide la punizione al 43′ di Torrisi che supera il portiere, ingannato da una pozzanghera d’acqua. Sono solo 4 i punti che separano i bianco-azzurri dal sogno spareggi che, per una squadra militante per il secondo anno nella sua storia in Prima categoria, sarebbe un traguardo da incorniciare.

Alessandro Famà

Potrebbero interessarti anche