“Cantabimbi Alcantara”: edizione da incorniciare -
Catania
30°

“Cantabimbi Alcantara”: edizione da incorniciare

“Cantabimbi Alcantara”: edizione da incorniciare

Le tre serate della simpatica rassegna canora di Francavilla di Sicilia, organizzata dalla band degli “Aloha”, sono andate in scena in un gremitissimo Cineteatro “Arturo Ferrara”, il cui palcoscenico ha ospitato le apprezzate esibizioni di trentasei bambini, alcuni dei quali provenienti anche da altri Comuni, e di diversi ospiti

Negli Anni Ottanta era il “Festival dei Bimbi”, ma nelle recenti edizioni la kermesse canora francavillese avente per protagonisti i giovanissimi ha mutato la propria denominazione in “Cantabimbi Alcantara” onde evitare classifiche, graduatorie e “vincitori e vinti”, che rischiano di trasformare un’innocente occasione di svago e socializzazione in motivo di effimere rivalità ed amare delusioni, non certo esemplari per chi si sta ancora affacciando alla vita.

Così, anche quest’anno, sono andate in scena al Cineteatro Comunale “Arturo Ferrara” di Francavilla di Sicilia le tre serate della simpatica rassegna di fine primavera, giunta alla sesta edizione grazie all’impegno del comitato organizzatore “Aloha”, composto dai musicisti dell’omonimo gruppo musicale locale, ovvero il tastierista Tanino Giudice (che di detto comitato è il presidente pro tempore), il bassista Gaetano Mancuso, il batterista Giovanni Anzalone, il chitarrista Roberto Campione, la cantante Eleonora Di Stefano, il fisarmonicista Carmelo Agresti ed il maestro Salvatore Di Franco, che per l’occasione ha accantonato il suo trombone per vestire i panni di direttore dell’orchestra e del coro, di cui facevano parte trentadue bambini.

Sono stati in trentasei, invece, i piccoli cantanti, tra i 3 ed i 9 anni d’età, esibitisi da solisti; alcuni di loro provenivano anche da altri Comuni viciniori, come Castiglione di Sicilia e Piedimonte Etneo, attirati dalla fama conquistatasi nel tempo dal “Cantabimbi” di Francavilla.

Le tre serate, svoltesi tra il 5 ed il 7 giugno scorsi dinnanzi a platee da “tutto esaurito” ed in un elegante ed “ipertecnologico” contesto scenografico (curato, così come l’audio, dal service “Ponturo” di Calatabiano), sono state presentate con brio e disinvoltura da Marika Crisafulli ed Andrea Cuzzubbo, ed hanno anche registrato la presenza di ospiti più avanti negli anni e già avviati sulla strada del professionismo, come i cantanti Helena Ricciardo, Gianluca Guidotto e Grazia Torrisi (quest’ultima proveniente da Acireale), il pianista Emanuele Cannone (del Comune di Roccavaldina), l’esilarante Peppino “Merlo” D’Aprile ed il giovane Trio Gaf (composto da Maria Lorena Giudice, Fabiana Alongi e Giuseppe Francavilla).

A tutti i mini cantanti gli organizzatori hanno consegnato degli attestati di partecipazione ed un originale orologio con il logo ufficiale del “Cantabimbi Alcantara”.

La manifestazione ha goduto del patrocinio dell’Amministrazione Comunale francavillese che, oltre a mettere a disposizione i locali del Cineteatro “Ferrara”, ha finanziato i costi del service audio-luci e della Siae.

«Anche questa edizione del nostro “Cantabimbi Alcantara” – commenta soddisfatto il musicista nonché presidente del comitato organizzatore “Aloha”, Tanino Giudice – è andata felicemente in porto, ripagando l’impegno ed i sacrifici affrontati dalla band di cui mi onoro far parte. Ogni anno iniziamo a far provare i bambini sin dal mese di ottobre, in maniera tale da consentire loro di potersi preparare serenamente ed in un arco di tempo adeguato per presentarsi al meglio all’appuntamento col pubblico. E ad ulteriore riprova del buon lavoro fatto, altri Comuni del comprensorio ci stanno chiedendo se siamo disposti a curare degli eventi simili anche per loro».

Rodolfo Amodeo

 

FOTO: un momento della serata finale del “Cantabimbi Alcantara 2014” ed alcuni musicisti e componenti dello staff organizzativo durante le prove

Potrebbero interessarti anche