Adrano, il consigliere Agatino Perni: "non confluisco in Forza Italia" -
Catania
25°

Adrano, il consigliere Agatino Perni: “non confluisco in Forza Italia”

Adrano, il consigliere Agatino Perni: “non confluisco in Forza Italia”

20140613_150313Ad Adrano si è costituito il gruppo consiliare di Forza Italia che è composto da sei consiglieri comunali: Pippo Alongi, Anna Bulla, Francesco Mannino, Carmelo Pellegriti, Giorgio Sampieri e Piero Verzi. Papabile era stato dato anche il consigliere comunale di “Amo Adrano” Agatino Perni che abbiamo sentito e ha chiarito la sua posizione alla luce delle sempre più insistenti voci che hanno caratterizzato l’ultimo periodo.

“Dopo essermi consultato con le persone che mi onoro di rappresentare e che mi sostengono nella mia attività politica ogni giorno, sono giunto alla conclusione che ad oggi una mia adesione a qualsivoglia partito sia prematura”.

– Capita spesso di notare, all’interno di un civico consesso, spostamenti di consiglieri da una parte all’altra. Alcuni ritengono sia sintomo di incoerenza, altri una questione di opportunità, magari non personale. La sua idea?
“Ritengo che oggi io abbia il dovere di non tradire il mandato elettorale datomi dai miei elettori meno di un anno fa: occuparmi delle problematiche della città! Ecco perchè allora decisi di candidarmi in una lista civica. Bisogna che la politica torni ad occuparsi dei bisogni della gente e dei problemi che affliggono una città come Adrano. Tutto questo è prioritario per me e dovrebbe esserlo per chiunque oggi rappresenta i cittadini, sia che si faccia parte della maggioranza che dell’opposizione. Dunque ogni altro discorso che non vada in questa direzione è prematuro ma sopratutto orientato agli interessi personali di qualcuno”.
– E ad Adrano?
“Personalmente sono lieto di sapere che i miei colleghi che oggi confluiscono in Forza Italia hanno richiesto una convocazione di un Consiglio comunale avente ad oggetto il problema rifiuti… Finalmente un opposizione che si risveglia dal torpore sospetto che l’ha contraddistinta negli ultimi 10 mesi e che proiettava me sempre più come una sola voce nel deserto”.
– I suoi prossimi passi?
“Continuerò a dialogare con la gente della mia città e ad impegnarmi perché Adrano diventi una città migliore; nei prossimi giorni incontrerò artigiani, commercianti e imprenditori della città perché ho intenzione di portare in consiglio e nelle commissioni le istanze di queste categorie sempre più lasciate sole dalle istituzioni, loro che sono l’anima della nostra economia”.

Potrebbero interessarti anche