Su un volo di lievi note -
Catania
31°

Su un volo di lievi note

Su un volo di lievi note

 Per la stagione concertistica “Autunno 2013” applaudita esibizione del duo clarinetto-pianoforte Musmarra-Borzì

 

Il quinto appuntamento della “Stagione concertistica Autunno 2013”, l’ultimo presso il Salone degli Specchi del Palazzo di Città di Giarre, organizzata dalla Cappella musicale giarrese “Mater Puritatis”, presieduta dal Maestro Giuseppe Ricca, ha avuto luogo domenica 1 dicembre, con l’esibizione del duo Clarinetto-Pianoforte composto dal Maestro Paolo Musmarra e dal Maestro Rosaria Borzì. Così, dopo il duo tromba-pianoforte dei Maestri Mangano-La Rosa della scorsa settimana, che aveva riscontrato i pareri favorevoli del pubblico, è stata proposta una formazione simile, questa volta con il clarinetto protagonista, ed anche questa occasione la scelta è stata molto apprezzata dai numerosi presenti.

Il duo da tempo calca la scena musicale siciliana ed italiana, sia in formazione che singolarmente. Il Maestro Musmarra, diplomatosi nel 2006 presso l’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania sotto la guida del M° G. Ventura, si è poi specializzato e abilitato all’insegnamento, oggi è docente di clarinetto. Il Maestro Borzì, diplomatasi nel 2004 presso l’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania sotto la guida del M° T. Leonardi, anche lei si è in seguito specializzata e abilitata all’insegnamento, oggi è docente di educazione musicale. Entrambi hanno ricevuto premi e riconoscimenti per la loro attività concertistica.

Anche in questa occasione il duo si è rivelato molto affiatato e ha presentato al pubblico un ricco programma di musiche lspaziando da Brahms a Bellini, da Rossini a Weber.

Il prossimo appuntamento, che sarà a conclusione dell’intera manifestazione, si terrà domenica 15 dicembre, presso la Chiesa dell’Oratorio di San Filippo Neri, con il concerto “Armonie di Natale” della Cappella Musicale “Mater Puritatis” diretta dal Maestro Giuseppe Ricca.

Roberta Musumeci

Potrebbero interessarti anche