Catania
17°

Un conforto per la città

Un conforto per la città

Acireale: nominato il nuovo Guardiano del Convento San Biagio dell’Ordine dei Frati Minori

 

Frà Marcello Badalamenti (foto), palermitano, frate dal 1981, sacerdote dal 1986, è il nuovo Guardiano del Convento San Biagio dell’Ordine dei Frati Minori di Acireale, dal 26 agosto scorso. Da poco, è anche il parroco della chiesa acese di S. Andrea nella contrada Baracche, per sette anni ha svolto l’attività di missionario in Terra Santa, ed è docente di Teologia morale a Messina.

Convento San BiagioIl complesso conventuale di San Biagio ha un chiostro di forma quadrata adornato con archeggiati, affrescati dall’acese Giovanni Lo Coco con momenti di vita di S. Francesco d’Assisi, ritratti di Papi, Cardinali, Re e Regine, appartenenti all’Ordine. Al Convento, ex Casa di formazione francescana, è unita una chiesa (foto), a navata unica costruita a partire dal 1617, sotto il titolo “S. Maria di Gesù”. La comunità dei Frati Minori acesi è attualmente composta anche da frà Vincenzo e dal diacono Lorenzo. La presenza dei francescani ad Acireale risale al lontano 14 settembre 1614 chiamati dal magistrato e dai giurati di Jaci “ad effetto di costruire un nuovo convento nella città, perchè la presenza degli stessi, essendo aumentata la popolazione per il culto delle anime e per altri uffizi divini, era molto necessaria….

La chiesa, a seguito della distruzione del terremoto del 1693, a partire dal 1700, è stata ricostruita sotto il titolo dell’“Immacolata Concezione”. Ancora oggi la chiesa (non parrocchiale) e il Convento sono un attivo Centro di Spiritualità incentrato sulla crescita dell’Ordine Francescano Secolare, incontri di Lectio divina nei periodi del Natale e della Quaresima, preparazione delle feste liturgiche dell’Immacolata Concezione, San Francesco d’Assisi, San Biagio.

La chiesa – ci dichiara frà Marcello – è aperta durante tutta la giornata alla città per consentire la visita alle spoglie di Padre Gabriele Allegra, frate minore nato a San Giovanni La Punta, dichiarato Beato da Benedetto XVI il 29 settembre del 2012”.

La Beatificazione di Padre Allegra è stata vissuta ad Acireale nella Basilica Cattedrale con una concelebrazione presieduta dal Cardinale Angelo Amato, dall’acese Cardinale Paolo Romeo e dall’Arcivescovo di Catania, Mons. Salvatore Gristina, presenti gli arcivescovi e vescovi di Sicilia, i Frati Minori della Curia generalizia romana e della Curia provincializia di Sicilia, fedeli provenienti anche da oltre Stretto. Da ieri, 29 novembre, e fino all’8 dicembre prossimo i Frati Minori acesi, assieme ad un apposito Comitato organizzatore, sono impegnati nei festeggiamenti in onore di Maria SS. Immacolata. Novena di preparazione, Primi Vespri della solennità dell’Immacolata Concezione di Maria, celebrazioni eucaristiche presiedute da Frà Vincenzo, Frà Marcello, S.E. mons. Pio Vittorio Vigo. Domenica 8 dicembre la Svelata (ore 6,45), celebrazioni eucaristiche presiedute da don Vincenzo Lanzafame parroco della chiesa di San Giuseppe, Frà Alberto Marangolo, Ministro provinciale dei Frati Minori di Sicilia, solenne processione cittadina del simulacro dell’Immacolata che alle ore 18,30 farà il suo ingresso nella Cattedrale per la solenne celebrazione eucaristica presieduta da S.E. mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale. Alle 20,30 il rientro al canto delle Litanie Lauretane.

Camillo De Martino

Potrebbero interessarti anche