Catania
15°

Francavilla di Sicilia: Romua e Roberto Fradale uniti nel segno dell’arte

Francavilla di Sicilia: Romua e Roberto Fradale uniti nel segno dell’arte

I due pittori astrattisti del Comune dell’Alcantara, ma molto apprezzati anche a livello nazionale ed internazionale, espongono da sabato scorso le loro coloratissime tele negli antichi ed eleganti saloni di Palazzo Cagnone nell’ambito di una mostra che sarà visitabile sino al 12 agosto

E’ stata inaugurata sabato scorso a Palazzo Cagnone e sarà visitabile sino al 12 agosto ad ingresso libero (ore 10,00-12,00 e 17,00-20,00) la mostra “in tandem” dei pittori francavillesi Romua (al secolo Romualda Sciuto) e Roberto Fradale. “Uniti per l’Arte” è il titolo-slogan dell’esposizione allestita dai due creativi in collaborazione con la nuova Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Enzo Pulizzi, e con la Pro Loco di Francavilla di Sicilia, presieduta da Claudio Puglisi.

Romua (Romualda Sciuto) con una sua tela esposta in questi giorni a Palazzo Cagnone

Alla cerimonia inaugurale di alcuni giorni fa è intervenuta la storica dell’arte Rosalba Longhitano (che è anche responsabile per i beni artistici e culturali del Comune di Riposto) la quale ha evidenziato come «nella denominazione di “Uniti per l’Arte” c’è un’allusione all’affinità stilistica tra Romua e Fradale, ma anche un riferimento al lodevole intento dei due artisti di collaborare insieme per il rilancio della loro comunità, così come in futuro potrebbero fare anche tutti gli altri artisti locali usufruendo degli splendidi spazi espositivi di Palazzo Cagnone, edificio quest’ultimo di cui Francavilla di Sicilia può ben gloriarsi. L’arte e la cultura, peraltro, non sono fini a se stesse perché, attirando visitatori e turisti, possono efficacemente contribuire allo sviluppo socioeconomico di un territorio».

Roberto Fradale con una sua tela esposta in questi giorni a Palazzo Cagnone

Dopo questo preambolo, la Longhitano si è soffermata sulla produzione dei due artisti francavillesi. «L’arte di Romua e quella di Roberto Fradale – ha dichiarato l’esperta – sono state apprezzate in diverse parti d’Italia e del mondo. Sia l’una che l’altro hanno esordito con il genere figurativo per poi passare al non figurativo. In questa mostra hanno fatto bene ad esporre anche qualche loro opera giovanile perché è dal figurativo che, specie per il visitatore non addetto ai lavori, risalta meglio la conoscenza delle tecniche pittoriche. Per quanto riguarda i dipinti di Romua, all’insegna di un prorompente cromatismo, da essi scaturisce una sinuosa energia allo stato puro, mentre nelle opere di Fradale questa energia è più trattenuta. In quest’ultimo artista è da apprezzare l’utilizzo del bianco, che fa solitamente da base ai suoi dipinti, che poi sfociano in una sapiente esplosione di colori».

Il taglio del nastro della mostra con (da sinistra) Fradale, il sindaco Pulizzi, Romua ed il presidente della Pro Loco, Puglisi

All’inaugurazione di “Uniti per l’Arte” sono anche intervenuti il sindaco di Francavilla, Enzo Pulizzi, il vicesindaco ed assessore al turismo ed ai beni culturali, Carmelo Magaraci, ed il presidente della Pro Loco, Claudio Puglisi, i quali hanno rivolto parole di elogio ai due concittadini artisti, sia con riferimento alle loro pregevoli produzioni e sia per la loro voglia di mettere disinteressatamente a disposizione della comunità francavillese il loro estro creativo.

Da sinistra Romua, la critica Longhitano, il presidente Puglisi, il sindaco Pulizzi e Fradale

Romua, originaria della cittadina etnea di Giarre ma felicemente sposata e residente a Francavilla di Sicilia ormai da diversi decenni, si è diplomata all’Istituto Statale d’Arte. A proposito della sua propensione verso il colore, la pittrice ama ricordare come questa sua sensibilità per i toni e le sfumature veniva apprezzata anche dai suoi docenti dell’Istituto d’Arte di Giarre, che le affidavano sempre il compito di provvedere a preparare le tinte e le miscelazioni da impiegare nelle esercitazioni. Ha esposto con successo le sue tele in diverse parti d’Italia nell’ambito di mostre personali e collettive, così come Roberto Fradale, artista autodidatta ma conquistatosi a pieno titolo la stima e l’apprezzamento di autorevoli critici ed art promoter. Il pittore francavillese ha anche all’attivo esaltanti affermazioni in concorsi internazionali via Web, come la “Biennale dell’Arte su Facebook”, dove un paio d’anni fa  Fradale si è piazzato al terzo posto della categoria “Astrattismo” ed al quindicesimo della classifica generale su quasi ventimila artisti concorrenti da tutto il mondo. Di recente è rientrato tra i finalisti (unico italiano su centinaia di partecipanti) del contest “The Best Artwork of Wca”.

Rodolfo Amodeo

 

FOTO PRINCIPALE: da sinistra Romua (Romualda Sciuto), Roberto Fradale, la critica d’arte Rosalba Longhitano, il sindaco Enzo Pulizzi e l’assessore Carmelo Magaraci

Potrebbero interessarti anche