Giarre, uscita dal dissesto: per l'Opposizione è ancora "presto per brindare" -
Catania
23°

Giarre, uscita dal dissesto: per l’Opposizione è ancora “presto per brindare”

Giarre, uscita dal dissesto: per l’Opposizione è ancora “presto per brindare”

“La Commissione per la stabilità finanziaria degli Enti Locali nella seduta del 26 settembre scorso ha finalmente espresso parere favorevole, sia pure con prescrizioni, all’approvazione dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato per gli anni 2018/2022. Ciò sicuramente rappresenta per Giarre una buona notizia ed un punto di ripartenza”.

Leo Patané

E’ l’incipit della nota a firma del capogruppo di Noi per Giarre, Leo Patanè, secondo cui è ancora “presto per brindare ed occorre piuttosto esaminare nel dettaglio le prescrizioni richieste dalla Commissione per meglio comprendere i margini di manovra e soprattutto di spesa che il nostro Comune potrà permettersi nei prossimi mesi

 

A tal fine mi farò promotore, all’interno della terza commissione Bilancio, di una convocazione della predetta Commissione consiliare competente chiedendo la presenza del responsabile dell’Area finanziaria e del Consulente finanziario per meglio comprendere le prescrizioni Ministeriali a cui il Comune dovrà rigidamente attenersi”.

Secondo Patanè “non bisogna illudersi che i problemi di Giarre siano finiti poiché io ritengo che la strada per un vero risanamento e per una politica finanziaria maggiormente espansiva sia ancora ardua e complicata. Tuttavia, volendo essere ottimisti, a nome del gruppo “Noi per Giarre” (composto dai Consiglieri Patanè, Tomarchio e Vitale) e, a nome dell’intera opposizione di cui fa parte anche il consigliere Carmelo Strazzeri, avendo in primis a cuore le sorti del nostro Comune, al di là delle differenti posizioni politiche, esprimiamo tutti il nostro compiacimento per il parere favorevole espresso dalla Commissione Ministeriale ed auspichiamo che l’Amministrazione, nel pieno rispetto dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato e delle prescrizioni ministeriali, possa dare al nostro Comune quello slancio amministrativo che purtroppo ad oggi è mancato”.

Potrebbero interessarti anche