Giarre, riecco le buche e i pali divelti. Allarme anche sul corso Messina -
Catania
20°

Giarre, riecco le buche e i pali divelti. Allarme anche sul corso Messina

Giarre, riecco le buche e i pali divelti. Allarme anche sul corso Messina

Da una buca a una voragine a una strada letteralmente collassata, come la via Manzoni, nel cuore del centro storico. Strada ad alta densità veicolare, il cui manto è ormai ridotto ai minimi termini. Nonostante i recenti interventi eseguiti dal Comune in una trentina di strade, con la bitumazione di alcuni tratti ammalorati delle pavimentazioni, resta ancora critico il quadro se si considera che, in taluni assi viari, si sono aperte nuove  pericolose voragini. Dal centro alle periferie le strade sono ridotte ad un colabrodo e i rischi per la sicurezza di automobilisti, ciclisti, motociclisti e pedoni sono diventati insostenibili.

Un caso emblematico rappresentato dal  via Tommaseo, al cui centro della carreggiata non si può evitare una enorme buca, particolarmente profonda, che rappresenta un rischio concreto per automobilisti e pedoni. Analogo il copione lungo il corso Messina (nella foto a sinistra segnalato un tombino mancante) e in via Mattarella, quest’ultima molto trafficata, essendo bretella funzionale del viale Federico II di Svevia, che rappresenta una sorta di mini circumvallazione.

Alle buche si aggiungono, poi, i pali divelti dal vento. Altri ancora a rischio caduta come quello della pubblica illuminazione di viale Libertà, a pochi metri dalla scuola media Montalcini. Pesantemente danneggiato anche un palo artistico della centralissima via Callipoli, in prossimità dell’incrocio con via Calderai.

Potrebbero interessarti anche