Riposto, studenti dell'Ita Pantano in Portogallo grazie a un finanziamento -
Catania
13°

Riposto, studenti dell’Ita Pantano in Portogallo grazie a un finanziamento

Riposto, studenti dell’Ita Pantano in Portogallo grazie a un finanziamento

Grazie ad un finanziamento Fse della Regione Sicilia, 14 studenti del triennio, sezione turismo, dell’Istituto di Istruzione Superiore “ITE Pantano” di Riposto – CT (Michelle Cartellone, Vanessa Chillemi, Simona Di Bennardo, Francesco Giuffrida, Alessia Gullotto, Roberta La Ganga Ciciritto, Denise Pavone, Fabiana Reitano, Gaia Russo, Daniele Silvestro, Emanuela Silvestro, Flavia Scardaci, Jasmine Tropea, Aurora Vasta), accompagnati dai docenti prof.ssa Giuseppa Valastro, insegnante di francese e coordinatrice del progetto, e prof. Francesco Mirone, insegnante di Geografia, hanno avuto l’opportunità di recarsi in Portogallo per una settimana, presso l’Istituto “Agrupamento de escolas de Samora Correia ” per incontrare i loro partners – corrispondenti portoghesi, con i quali avevano già lavorato on line, nei due anni precedenti, tramite la piattaforma europea “eTwinning”, nell’ambito del progetto in lingua francese “Nous sommes l’environnement” (“Noi siamo l’ambiente”). Tale progetto, accolto e promosso dalla dirigente scolastica dell’ ITE Pantano, Rosalba Mingiardi, si è sviluppato attorno al tema centrale dell’ambiente, visto come “parte di noi stessi” e come tale da conoscere, salvaguardare e proteggere. Gli alunni dei due Istituti coinvolti nel progetto avevano finora collaborato solo a distanza. Grazie alla regione Sicilia è stata offerta loro l’opportunità di incontrarsi.

Tante attività sono state realizzate insieme, in un clima di collaborazione: la creazione del “Racconto fantastico di una goccia di acqua”, al fine di capire l’importanza di questa risorsa, la realizzazione di un “libro infinito” sull’ambiente, seguendo una tecnica “origami” esclusiva portoghese, la visione di alcuni video sulla necessità della protezione dell’ambiente e degli ecosistemi e altro ancora. Le attività sono infatti state arricchite da alcune visite ambientalistiche: alla riserva “Evoa – Espaço de Visitação e Observação de Aves”, situata all’interno della Riserva naturale dell’estuario del Tejo, in cui si possono ammirare “dal vivo” tantissime varietà di uccelli migratori; all’azienda agricola “Lerizia”, tra le più famose in Portogallo, al Parco naturale di Sintra-Cascais, con i suoi castelli e le sue vedute sull’Oceano Atlantico. Non è mancata infine la visita alla capitale Lisbona e soprattutto al “Oceanário”, uno dei più grandi acquari al mondo, dentro il Parque das Nações.

Potrebbero interessarti anche