Mareggiate e danni nell'Acese: chiusi i porti -
Catania
14°

Mareggiate e danni nell’Acese: chiusi i porti

Mareggiate e danni nell’Acese: chiusi i porti

Anche il  litorale Acese è stato flagellato da forti mareggiate che hanno provocato danni di varia entità e rispetto alle quali l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco, ing. Stefano Alì, attraverso l’assessorato alla Protezione Civile, retto dall’ing. Salvo Grasso, ha attivato subito i sistemi di intervento. Uno dei primi provvedimenti è quello che ha interessato i porti delle frazioni Santa Maria la Scala, Santa Tecla, Stazzo e Pozzillo, il cui accesso è stato interdetto con provvedimento a firma dell’ing. Santi Domina, dirigente del Settore competente, intervenuto sui luoghi interessati assieme al sindaco Alì e all’assessore Grasso.

Le varie criticità sono state affrontate con il prezioso ausilio dei volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri sez. Guardia – Mangano, del NVPC Arcicaccia Acireale e dell’Associazione Prevenzione Foreste Acireale, ringraziati dall’assessore Grasso: “Ancora una volta, tutti i volontari intervenuti si sono adoperati con spirito di abnegazione, affiancando a dovere il corpo della Polizia Municipale e i dipendenti reperibili in forza ai Lavori pubblici, sempre in prima linea durante le situazioni emergenziali”.

Anche il sindaco Alì, nel ringraziare tutto il personale dipendente all’opera in questi giorni, ha rivolto un forte elogio ai volontari che anche in queste ore si stanno adoperando al fine di lenire gli effetti delle mareggiate, garantendo il loro supporto. “Non è una novità – ha osservato il primo cittadino acese – ed anche per questa ragione i volontari di Protezione civile meritano un ringraziamento corale, da parte della collettività, per lo spirito di sacrificio che contraddistingue la loro determinante azione. Ritengo, altresì, rivolgere un ringraziamento particolare all’assessore Salvo Grasso, il quale opera sempre con professionalità ed impegno, all’insegna del fare e non dell’apparire”.

Potrebbero interessarti anche