Puntalazzo, cittadini e territorio attivi… per la Giornata Mondiale della Pace 2022 -
Catania
10°

Puntalazzo, cittadini e territorio attivi… per la Giornata Mondiale della Pace 2022

Puntalazzo, cittadini e territorio attivi… per la Giornata Mondiale della Pace 2022

A Puntalazzo, presso la sede della Pro-Loco Puntalazzo APS, nella struttura dell’agriturismo “La Pietra Antica ‘o Munti” (già insignita dell’attestato di riconoscimento FICLU “La fabbrica del paesaggio”), è stata celebrata la “Giornata Internazionale della Pace”: presenti la Presidente del Club per l’Unesco di Acireale, prof.ssa Nellina Ardizzone; il Presidente della Pro-Loco di Puntalazzo, ing. Alfio Casella; il presidente del Lions Club Giarre-Riposto, avv. Nino La Spina; il Presidente dei Leo, dott. Giovanni Antonio Lutri; i rappresentanti del Comune di Mascali e del Comune di Sant’Alfio; il parroco don Giovanni Salvia e una nutrita rappresentanza delle Forze dell’Ordine.

Dopo la calorosa accoglienza dei partecipanti, ha dato il via alla Giornata la relazione della prof.ssa Ardizzone, che ha sottolineato «l’importanza e il valore educativo della Giornata Internazionale della Pace promossa dall’Onu, per rafforzare la consapevolezza e l’impegno che ciascuno di noi deve proporre per dare la Pace, se intorno a noi c’è Guerra. Per costruire la pace bisogna cambiare cultura, e tutti sappiamo che i cambi di cultura sono lenti e difficili, perché modificare la cultura significa cambiare mentalità».

Nel prosieguo della sua relazione la prof.ssa Ardizzone si è soffermata sull’importanza della Giornata Internazionale della pace 2022 spiegandone i motivi della celebrazione: «Istituita il 30 novembre 1981 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, la Giornata Internazionale della Pace nasce dalla volontà di creare un momento ben definito, un giorno appunto, all’insegna della pace mondiale e della non violenza». La Presidente, poi, si trattiene sulla risoluzione che «esorta gli Stati membri dell’Onu, le organizzazioni governative e non, a concentrarsi, in questo giorno, nella promozione di azioni educative per fare sensibilizzazione sul tema della pace globale. È una giornata importante, in un mondo afflitto dalle guerre: da quella in Ucraina a quelle quasi dimenticate, come la guerra in Siria a quella dello Yemen».

All’interno del salone che ospitava la conferenza è stata allestita una mostra con l’esposizione di opere artistiche delle pittrici Innocenza Alessi, Maria Motta e Rosanna Signorello, insieme a manufatti in ferro battuto creati da Pippo Contarino, affiancate da una carrellata di fotografie di Sofia La Rosa.

Nel corso della manifestazione sono stati assegnati diversi riconoscimenti di merito ad abitanti della frazione di Puntalazzo che si sono distinte impegnandosi in attività socio-culturali, religiose e di recupero della tradizione locale. I destinatari dei riconoscimenti hanno ricevuto attestati di merito accompagnati dalla lettura di brani che rinnovano i sentimenti di pace, con proiezione di video sui rintocchi manuali delle campane del Chiesa locale, quasi a sottolineare il rapporto intimo con il territorio. La comunità ha rinnova la disponibilità per il mantenimento della tradizione e per l’impegno nelle attività pubbliche: i cittadini attivi di Puntalazzo hanno sottolineato che desiderano fare rete, stabilire connessioni che arricchiscono il bagaglio culturale ed impegnarsi a dare un contributo allo sviluppo locale del territorio, per incrementare il turismo e l’uso sostenibile dell’agricoltura locale. A conclusione della manifestazione è stata lanciata la prima edizione del concorso fotografico sul tema “Gli Antichi Mestieri” per la diffusione di una cultura di Pace.

Anna Fichera

Potrebbero interessarti anche