Solidarietà e integrazione, domenica a Fiumefreddo “Una passerella per tutti” -
Catania
24°

Solidarietà e integrazione, domenica a Fiumefreddo “Una passerella per tutti”

Solidarietà e integrazione, domenica a Fiumefreddo “Una passerella per tutti”

“Una passerella per tutti” è l’evento che andrà in scena domenica 24 aprile alle ore 20,30 nel Casale Papandrea di Fiumefreddo di Sicilia. Una serata all’insegna dell’integrazione, del superamento di pregiudizi e barriere, soprattutto mentali.

L’iniziativa è promossa dall’associazione “Senza Pensieri”, presieduta da Fabio Guglielmino, con il patrocinio del Comune di Fiumefreddo di Sicilia e la collaborazione di Lady Grazia.

Con la conduzione di Paola Parisi, interverranno ospiti d’eccezione a partire da the blind chef Antony Andaloro che ha inventato le innovative cene sensoriali alla ricerca dei quattro sensi. Con gli occhi bendati, i commensali si renderanno conto di quanto la percezione del gusto sia influenzata dalla vista e di come possa essere diversa tramite la riscoperta degli altri sensi. Un’esperienza da vivere.

A rendere più unica la serata ci sarà Giusy Scirè, vincitrice della fascia di Miss integrazione 2021. È una donna molto coraggiosa, che ci insegna dalla sua carrozzina l’arte dell’inclusione con l’esempio concreto della sua presenza. E poi ci sarà Angie Found, influencer, fashion blogger curvy, autrice del blog curvyworldbyangiefound.blogspot.com. Figure di certo da incontrare, ascoltare e da cui lasciarsi stupire e coinvolgere.

Arricchiranno la serata le esibizioni dell’associazione “Arcobaleno dance” di Debora Pizzino e Giusy Lembo e i cantanti Adriana De Luca e Fabio Contarino.

Una serata speciale, sotto l’abile regia di Lady Grazia, di Franco Camarda, che ha curato la selezione delle persone, le prove, organizzato le sfilate per vestire tutti, esaltando la bellezza di ciascuno. I protagonisti della serata sfileranno in abiti eleganti, casual e uno spazio sarà dedicato agli abiti da sposa. «Sono contentissimo di coinvolgere nelle sfilate persone comuni e questo mi rende molta più gioia rispetto a quando sfilano modelli», dice Franco Camarda.

La serata è resa possibile dalla disponibilità del sindaco Sebastiano Nucifora che, sensibile al tema dell’integrazione, ha concesso l’uso del Casale Papandrea per realizzare la manifestazione.

Potrebbero interessarti anche