Giarre, l'assessore Antonella Santonoceto si dimette da Consigliere -
Catania
12°

Giarre, l’assessore Antonella Santonoceto si dimette da Consigliere

Giarre, l’assessore Antonella Santonoceto si dimette da Consigliere

Neppure il tempo di giurare da Consigliere e poi da assessore. Una duplice gioia, subito smaltita.  Antonella Santonoceto stamane con una nota recapitata al sindaco Leo Cantarella si è dimessa da Consigliere comunale.

“Com’è noto, sono stata eletta Consigliere Comunale tra le fila della lista il “Quadrifoglio” alle ultime elezioni amministrative.  Il sindaco ed il mio gruppo politico – scrive il medico di San Giovanni Montebello – mi hanno chiamato a rivestire il ruolo di assessore; contemporaneamente ho continuato a svolgere anche il ruolo di consigliere comunale, pur avendo per legge la possibilità di adempiere al doppio ruolo; ritengo opportuno formalizzare le dimissioni da Consigliere comunale per due principi: il primo è che bisogna dare gli spazi meritati ai candidati nella lista di appartenenza che hanno contribuito alla conquista del seggio consiliare; il secondo perché sarebbe molto impegnativo rivestire entrambe le cariche, viste le tante sfide che, ogni giorno, come Amministratori, dobbiamo affrontare; pertanto, dopo una breve riflessione, condivisa con il mio gruppo politico e con i deputati di riferimento, Luca Sammartino e Valeria Sudano; ho deciso di dare le dimissioni da Consigliere Comunale.

Non posso far altro che rivolgere un grande augurio a chi prenderà il mio posto in consiglio comunale; sono sempre più convinta che il progetto del nostro gruppo politico è valido e, puntando esclusivamente all’interesse collettivo, andrà avanti ancora a lungo. Continuerò la mia attività per la collettività con sempre maggiore determinazione, perché tanto c’è da fare per la nostra Città”.

Alla prima seduta di Consiglio si procederà con la surroga. Al posto della Santonoceto, farà ingresso in aula Gabriele Di Grazia, primo dei non eletti della lista civica Il Quadrifoglio.

Potrebbero interessarti anche