Diocesi di Acireale, ordinati tre nuovi diaconi permanenti -
Catania
13°

Diocesi di Acireale, ordinati tre nuovi diaconi permanenti

Diocesi di Acireale, ordinati tre nuovi diaconi permanenti

La Diocesi di Acireale si è arricchita di tre nuovi diaconi permanenti. Nella Cattedrale di Acireale, infatti, il vescovo Antonino Raspanti, ha ordinato diaconi permanenti Giuseppe Cassisi, della parrocchia “Immacolata Concezione” di Cannizzaro, Santo Concetto Licciardello della parrocchia “S.Maria dell’Itria” di Nunziata e Giuseppe Pietro Paolo Pennisi della parrocchia “Sant’Antonio Abate” di Aci Sant’Antonio.

Il diacono permanente è un ministro ordinato, fa parte del clero e può essere un uomo sposato. Il diacono amministra il battesimo, distribuisce la Comunione, benedice il matrimonio, preside le esequie. Spesso, nelle comunità i diaconi animano il servizio della carità e in molte diocesi siano direttori delle Caritas locali. R

ivolgendosi ai tre il vescovo ha detto: «Gesù per tutti ha un compito, ma non si può non riconoscere che alcuni ne hanno uno specifico e questo non adombra tutti gli altri rapporti. Il vostro è messo sul candelabro perché sia chiaro, risplenda, illumini, indichi la strada, confermi i fratelli. Siete entrati già nel mistero d’amore di Gesù perché siete coniugati, avete già celebrato il matrimonio che è immagine dell’unione di Cristo con la Chiesa. Adesso, in questa fornace ardente dell’amore c’è un orizzonte più ampio, la diaconia della chiesa, l’ordine sacro, la configurazione a Gesù che dà la vita, il cuore si apre al popolo di Dio».

Potrebbero interessarti anche