Giarre, atterraggio elisoccorso stadio atletica: presentato esposto denuncia ai carabinieri VIDEO -
Catania
26°

Giarre, atterraggio elisoccorso stadio atletica: presentato esposto denuncia ai carabinieri VIDEO

Giarre, atterraggio elisoccorso stadio atletica: presentato esposto denuncia ai carabinieri VIDEO

IL VIDEO ESCLUSIVO 

Il 7 giugno scorso,  intorno alle ore 18,45, è stato richiesto dal personale sanitario, intervenuto a seguito di una chiamata al 118, l’intervento di un elicottero per il soccorso di un paziente colto da malore, che però è stato costretto, dopo un sorvolo di oltre 20 minuti, ad atterrare al centro del campo di atletica poiché l’area destinata ad elipista era invasa da cenere vulcanica non rimossa che avrebbe potuto sollevarsi rappresentando un pericolo per il velivolo.

Sovente l’area destinata ad elipista viene utilizzata impropriamente da alcuni sportivi per allenarsi, in quanto non ne è inibito l’accesso agli estranei al servizio di soccorso.

Partendo da questi presupposti il Comitato Rivogliamo l’Ospedale ha presentato un esposto denuncia ai carabinieri della compagnia di Giarre, “nei confronti dei responsabili che saranno individuati dall’esito delle indagini, affinché – si legge nella querela contro ignoti – si proceda nei confronti degli stessi, per i reati che il giudice competente ravviserà in quanto esposto, con particolare riferimento alla notizia di reato di “interruzione o turbamento di pubblico servizio e/o di servizio di pubblica utilità”, chiedendo altresì di accertare “se il soggetto proprietario/gestore dell’area abbia adottato tutti i provvedimenti utili, atti ad evitare il disservizio”.

“Ciò che è accaduto – si rimarca in una nota del comitato civico giarrese – non poteva lasciarci indifferenti poiché sappiamo bene cosa può significare una attesa di 20 minuti in una emergenza urgenza , aggravata dal fatto che siamo da 6 anni senza pronto soccorso e dalle modalità come si è svolto per il paziente infartuato, cui auguriamo pronta guarigione.
Auspichiamo che gli inquirenti e la magistratura trovino i responsabili e prendano gli opportuni provvedimenti a termini di legge e, soprattutto, attenzione ai prossimi eventi di caduta cenere o di inopportuno uso della elipista e delle sue vie di accesso.
I proclami ed i comunicati, probabilmente per scopi personali ed elettorali, li lasciamo ad altri; noi preferiamo, come solito, fare i fatti!”

 

Potrebbero interessarti anche