Calcio, le ambizioni del Giarre per la nuova stagione alle porte -
Catania
11°

Calcio, le ambizioni del Giarre per la nuova stagione alle porte

Calcio, le ambizioni del Giarre per la nuova stagione alle porte

Con lo splendido esordio nell’andata di Coppa Italia Eccellenza il Giarre bagna l’inizio della nuova stagione come meglio non poteva.

Al Regionale i gialloblu del neo mister Gaspare Cacciola superano per 4-1 la Jonica e si ritrovano già con un piede e mezzo nel turno successivo.

Dopo sei lunghi mesi senza il calcio dilettantistico il pubblico riabbraccia i propri beniamini assistendo ad una gara spettacolare ed emozionante.

Ottime trame di gioco, scambi sulle fasce e acuti dei singoli che potrebbero rendersi protagonisti nel prossimo campionato. Su tutti il capitano dei gialloblu Salvo Cocimano, autore di una doppietta. Un gol più bello dell’altro. Staffilata dai 20 metri al 27’ del primo tempo che cambiando all’ultimo direzione beffa l’estremo difensore ospite e cavalcata al 29’ della ripresa con annessi dribbling ubriacanti e pallone piazzato in rete in diagonale. Le altre reti sono state siglate da Leotta al 23’ del primo tempo con un colpo di testa su cross del solito Cocimano e da Urso al 9’ del secondo tempo con un magistrale tiro cross dalla sinistra che va a morire all’incrocio del palo più lontano.

Al di là del calcio giocato la programmazione è chiara e definita: concludere nella parte altissima della classifica strizzando l’occhio alla serie D. E viste le premesse, nonostante si tratti ancora di “calcio estivo”, le possibilità ci sono senz’altro.

“Abbiamo allestito una squadra abbastanza importante – così in coro il presidente Giulio Nirelli e il vice Marco La Rosa – che possa lottare e competere fino alla fine per cercare di arrivare all’obiettivo prefissato. La squadra, ormai da più di un mese, sta lavorando bene e siamo soddisfatti anche per la sintonia tra staff tecnico e calciatori. Ripartiamo dalla vittoria della Coppa Italia ma anche dagli errori che abbiamo commesso nella passata stagione. Ripartiamo con organizzazione dall’impegno dei ragazzi e dello staff tecnico e fondamentalmente, sempre che ci sia la possibilità di farlo, dall’affetto del pubblico. Noi quest’anno vogliamo vincere, con umiltà, rispettando gli avversari. Noi vogliamo la serie D. Lo devono sapere i nostri tifosi, perché vogliamo raggiungere questo obiettivo insieme a loro. La società, a dispetto dell’emergenza Covid-19, ha continuato a investire. Il Giarre non è di Giulio Nirelli o Marco La Rosa ma della comunità. L’augurio è che i nostri tifosi possano accorrere numerosi. I prezzi sono assolutamente popolari, c’è voglia di calcio, ambizione e di fare bene”.

Alessandro Famà

Potrebbero interessarti anche