Fiumefreddo di Sicilia, sospeso il termine di scadenza della prima rata della Tari -
Catania
14°

Fiumefreddo di Sicilia, sospeso il termine di scadenza della prima rata della Tari

Fiumefreddo di Sicilia, sospeso il termine di scadenza della prima rata della Tari

L’amministrazione comunale di Fiumefreddo di Sicilia del sindaco Sebastiano Nucifora ha disposto la sospensione del termine di scadenza della prima rata della Tari, saldo 2019, prevista a fine marzo spostandola al primo di giugno.

Per dovere di cronaca riportiamo che la minoranza consiliare, con una pec inviata domenica mattina e firmata dai consiglieri Giuseppe Nucifora, Marinella Fiume, Giovanni Spinella e Maria Taormina, aveva già chiesto all’amministrazione comunale la sospensione dei tributi e il sostegno alle famiglie con disabili. L’istanza, però, era diversa in quanto si richiedeva di posticipare al 30 giugno 2020 la scadenza della Tari e di conseguenza prevedere lo slittamento delle scadenze successive nonché di verificare con l’ufficio tributi ogni ulteriore iniziativa di sostegno (in riferimento a IMU, TASI, TOSAP) per sopperire alle difficoltà economico-finanziarie che commercianti ed imprenditori stanno drammaticamente registrando in questo periodo. Inoltre, accogliendo la richiesta di aiuto di molte famiglie che, a causa della chiusura dei centri di riabilitazione si trovano a casa in situazioni di particolare disagio, hanno chiesto anche di mettere in atto forme di aiuto atte a monitorare e venire incontro ai bisogni dei portatori di handicap gravi e delle loro famiglie.

“Siamo lieti come consiglieri di minoranza che l’amministrazione sia stata prontamente sensibile alla nostra richiesta di sospendere le richieste di pagamento della Tari. E’ un atto doveroso nei confronti dei cittadini e delle imprese in un momento storico di straordinaria difficoltà e di crisi economica dovuta all’emergenza Coronavirus”.

Alessandro Famà

Potrebbero interessarti anche