Messina, sequestrati beni per 10 milioni al Re Mida del gioco d'azzardo -
Catania
27°

Messina, sequestrati beni per 10 milioni al Re Mida del gioco d’azzardo

Messina, sequestrati beni per 10 milioni al Re Mida del gioco d’azzardo

La Guardia di Finanza ha sequestrato beni per 10 milioni di euro all’imprenditore messinese Domenico La Valle, 60 anni, nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla Dda di Messina e che riguarda il gioco e le scommesse d’azzardo. La Valle sarebbe ai vertici del clan mafioso della zona sud della città. Assolto in più processi alla fine degli anni Novanta, dell’imprenditore parlano diversi collaboratori di giustizia: avrebbe acquisito il ruolo di riferimento del clan Trovato nella gestione delle bische clandestine e nella distribuzione dei videopoker.

Dopo gli arresti capi della famiglia mafiosa e il percorso di collaborazione con la giustizia di una serie di boss, La Valle avrebbe assunto il controllo esclusivo delle attività illegali della cosca. Nel febbraio 2018 e poi in appello a gennaio 2019, a carico dell’imprenditore è arrivata la condanna a 13 anni.   La Valle avrebbe imposto le apparecchiature negli esercizi commerciali e garantito agli esercenti accondiscendenti la protezione mafiosa del clan.

Potrebbero interessarti anche