Riposto, Regione notifica al Comune decreto per la messa in sicurezza della palestra Galileo Galilei -
Catania
20°

Riposto, Regione notifica al Comune decreto per la messa in sicurezza della palestra Galileo Galilei

Riposto, Regione notifica al Comune decreto per la messa in sicurezza della palestra Galileo Galilei

Nuovo importante finanziamento per Riposto sotto l’insegna dell’amministrazione Caragliano. Si tratta della messa in sicurezza della palestra annessa al plesso scolastico “Galileo Galilei” di via Galilei a Riposto, per un importo di 994.419,10 euro.
Al Comune è pervenuta la notifica del decreto della giunta regionale DDG n.2962 del 27 giugno 2019 con il relativo schema di convenzione che dovrà essere compilato.
Il finanziamento è stato erogato dall’assessorato regionale dell’istruzione e formazione professionale (interventi del Piano di edilizia scolastica 2018/2020,:annualità 2018 – riqualificazione degli edifici scolastici).
Il sindaco di Riposto Enzo Caragliano esprime compiacimento per “questo importante stanziamento per il quale è stato emesso il decreto. Prosegue senza soste l’impegno profuso dall’Amministrazione nella valorizzazione del proprio patrimonio immobiliare scolastico, attraverso mirati interventi che privilegiano la sicurezza e l’efficientamento energetico”.
“Gli interventi finanziati dalla Regione per i quali l’amministrazione si è fortemente impegnata – soggiunge l’assessore ai Lavori pubblici, Rosario Caltabiano- mirano da un lato alla messa in sicurezza della palestra annessa all’edificio scolastico di via Galilei; dall’altro, al necessario adeguamento antisismico dell’impianto sportivo, con l’obiettivo precipuo di utilizzare l’immobile in caso di emergenza. Il progetto contempla l’utilizzo di una pavimentazione per il campo da gioco costituita da un manto in pvc ecologico di nuova generazione (allo stato la pavimentazione del corpo di piano risulta disconnessa in più punti). In copertura si prevede l’eliminazione dell’esistente contenente amianto e l’inserimento di una nuova costituita, invece, da materiali eco compatibili e isolanti”.
In progetto, al fine di limitare i consumi d’acqua, verranno adottati accorgimenti tra cui il recupero delle acque meteoriche dalla copertura in una vasca interrata di accumulo completa di filtro e pompa per l’invio all’impianto di irrigazione da riutilizzare per le aree a verde. Analogamente sono previste soluzioni innovative finalizzate alla riduzione del consumo energetico, attraverso la realizzazione di coibentazione e installazione di un impianto fotovoltaico.

Potrebbero interessarti anche