Giarre, in piazza Carmine l'eleganza a nozze con l'amore -
Catania
30°

Giarre, in piazza Carmine l’eleganza a nozze con l’amore

Giarre, in piazza Carmine l’eleganza a nozze con l’amore

Un pubblico straripante ha assistito domenica sera alla 10ma edizione della kermesse “Quando Giarre sposa l’amore”, la serata più prestigiosa dell’estate giarrese, organizzata dal patron Alfio Polisano insieme ai “magnifici 10”, cioè 10 aziende operanti nel settore del wedding.

Un successo che da 10 anni celebra la maestria di Rosaria Nestorini nel realizzare l’abito giusto per le spose che, a partire dagli anni ’50 e sino alla fine degli anni ’80, scelsero la sua arte per il loro giorno più bello. Una passione tramandata poi alla figlia e al nipote Alfio e che domenica sera è stata raccontata da un suggestivo cortometraggio con l’attrice Maria Rita Leotta nei panni di Rosaria Nestorini e il piccolo Ludovico Schinco che interpretava Alfio Polisano bambino, intento a giocare con scampoli di stoffa. La stessa Maria Rita Leotta aveva aperto la serata insieme all’attore Eugenio Patanè, interpretando una piecè dedicata all’amore, scritta da loro due.

L’eleganza ha fatto da padrona della serata, a partire dai due noti presentatori Salvo La Rosa e Flaminia Belfiore, nella scenografia, nelle esibizioni del gruppo musicale Gold Ensamble e delle danzatrici Serena Cavalli e Tania Cageggi e soprattutto nelle sfilate di abiti da sposi e da cerimonia.

Per il decennale Alfio Polisano ha voluto ringraziare con una targa, consegnata dal consigliere comunale Francesco Cardillo, tre persone che lo hanno incoraggiato a intraprendere questa impresa: l’ex sindaco Teresa Sodano, il presentatore Maurizio Caruso e la prof.ssa Anna Castiglione Garozzo.

Ospiti autorevoli con la loro presenza hanno attestato l’importanza dell’evento: l’assessore regionale allo spettacolo Manlio Messina, il sindaco della Città metropolitana di Catania, Salvo Pogliese e le autorità locali: il sindaco Angelo D’Anna e la vice Patrizia Lionti; mentre due importanti stilisti che collaborano con Alfio Polisano, Enzo Miccio e Ramdy Fenoli, hanno inviato dei video-saluti.

Tre donne sono state insignite del premio “Un amore di donna”: l’artista iperrealista Silvia Pagano (sezione “Donne e arte”), l’imprenditrice Kimberly Baxendale, che a Giarre ha investito nel “PalaGiarre” e ha realizzato la prima Spa, nell’ Hotel Sicilia spa (“Donne e imprenditoria”) e la cantante, ballerina e attrice Giovanna D’Angi (Donne e spettacolo) che nel corso di un’esibizione ha dato  prova delle sue capacità canore e della sua padronanza della ribalta.

L’attore comico Manlio Dovì ha poi conquistato piazza Carmine trattenendo il pubblico sino a tardi con le sue battute e impeccabili imitazioni di vip e di rumori. Il tradizionale taglio della torta nuziale ha rinnovato l’amore per Giarre e l’appuntamento per il prossimo anno.

Potrebbero interessarti anche