Mascali, gara di solidarietà per aiutare Melina -
Catania
26°

Mascali, gara di solidarietà per aiutare Melina

Mascali, gara di solidarietà per aiutare Melina

E’ partita a Mascali la gara di solidarietà per Melina Licciardello, una mascalese, una donna, una mamma, solare e benvoluta da tutti.

“La mia salute non va bene – aveva scritto su facebook solo pochi giorni fa Melina -. Devo fare un lungo soggiorno a Pavia, purtroppo per adesso stanno valutando il mio piano clinico quindi sono in camera affittata. Poi dovrò essere ricoverata al policnico San Matteo, perché il mio midollo non funziona e non produce globuli rossi, bianchi, emoglobina e piastrine. Per 4 anni ha fatto il bravo con la cura, ora non funziona più neanche con la cura quindi dovrò fare il trapianto del midollo”.

“Accanto a me – scrive Melina- ho avuto sempre la mia famiglia, mio marito e i miei tre figli, mia cognata Luisa che ha avuto questa idea di tentare una cura a Pavia e tutti gli amici che mi hanno sempre sostenuta”.

Trascorrere del tempo fuori casa, per curarsi, soprattutto per una donna e madre che è costretta ad allontanarsi dalla sua regione e dalla sua famiglia per chissà quanto tempo, è molto dispendioso. Per questo motivo su facebook, tra gli amici e i parenti è partita una gara di solidarietà che in qualche modo cercherà di alleviare i gravosi costi del viaggio e della degenza.

Dopo i tre cicli di chemioterapia, Melina dovrà aspettare circa un mese perché il sistema immunitario risponda a dovere. Successivamente dovrà essere sottoposta al trapianto di midollo donato da uno dei fratelli che fortunatamente è risultato compatibile.

Quindi un lungo e dispendioso percorso per aggrapparsi alla Vita, alla famiglia, all’amore per i propri cari e alle persone che veramente amano Melina.

“Il nostro ringraziamento – ha detto il figlio Giuseppe – va a quanti hanno sostenuto e continuano a sostenere mia madre, come i gruppi di preghiera e la corale Polifonica della Contea di Mascali di cui mia madre fa parte. Un ringraziamento particolare va a mia zia Luisa che ha accompagnato mia madre più volte a Pavia e l’ha sostenuta e continua ad incoraggiata in questo delicato percorso”.

E’ possibile fare una donazione al seguente Iban IT21A3608105138261313861323 intestato a Carmelina Licciardello. “Il conto corrente – precisano i familiari – è personale di Melina Licciardello, non vi è nessun tramite nel gestire le donazioni”. Aiutiamo Melina in questa battaglia per la Vita.

Potrebbero interessarti anche