Riposto, lotta alle discariche abusive. Controlli a tappeto e multe salate -
Catania
23°

Riposto, lotta alle discariche abusive. Controlli a tappeto e multe salate

Riposto, lotta alle discariche abusive. Controlli a tappeto e multe salate

Lotta dura contro la formazione di micro discariche e di abbandono, per strada, di rifiuti indifferenziati. Stamane, nelle prime ore del mattino, sono scattati una serie di controlli a sorpresa nell’area urbanistica di corso Europa, via De Maio e nel borgo marinaro di Torre Archirafi dove, in via Marco Polo- via Simone Grasso, sono stati identificati alcuni potenziali trasgressori. In azione la task force ecologica alla quale è stato assegnato il compito di monitorare il territorio. Presenti il sindaco Enzo Caragliano e l’assessore all’Ecologia, Vanessa Lampuri, unitamente al comandante della polizia locale, Giovanni Cristaldi, l’ispettore Giusy Bisconti e l’agente accertatore Francesco Privitera e infine
due squadre con relativi mezzi della società che ha in appalto il servizio ecologico Tech Servizi.
I controlli, stamane, si sono concentrati in particolare in via De Maio dove sono state localizzate alcune micro discariche sul marciapiede costituite da rifiuti ingombranti misto a materiale di risulta edilizio, pneumatici e pattume vario. Sono stati aperti alcuni sacchetti, in loco, al fine di individuare altri potenziali trasgressori, compito affidato alla polizia locale che ha espletato tutti gli accertamenti previsti.
Il sindaco di Riposto, Enzo Caragliano che ha preso parte alla ricognizione ha espresso il proprio rammarico confermando la massima determinazione nel fronteggiare un fenomeno inaccettabile: “Abbiamo verificato, in alcuni settori del territorio comunale, che la differenziata viene disattesa dai cittadini con grave pregiudizio per il decoro e per la salute dei cittadini a causa della formazione di discariche che, oltre ad essere una indecenza pubblica, danno una percezione di sporco esteso, benché il fenomeno sia limitato ad alcune zone della città. Da qui il massimo impegno a debellare questi abbandoni indiscriminati di rifiuti attraverso pesanti sanzioni e potenziando la vigilanza in quelle aree maggiormente esposte. Useremo tutti gli strumenti consentiti dalla legge per mettere fine a questo scempio che non possiamo accettare”.
L’assessore all’Ecologia, Vanessa Lampuri precisa che da circa un mese è attivo un apposito servizio di vigilanza con sistematici controlli su tutto il territorio comunale. Purtroppo ci sono delle zone più in sofferenza dove le utenze non riescono a rispettare i termini della raccolta differenziata. Le sanzioni ad oggi sono circa 80, proseguiremo in questo senso, e nel contempo, accanto alla repressione, implementeremo la comunicazione per sensibilizzare la cittadinanza nella raccolta differenziata per raggiungere gli obiettivi prefissati dalla Regione”.

Potrebbero interessarti anche