Catania

Mascali, il comandante della Polizia locale, Pariti traccia un bilancio sull’attività

Mascali, il comandante della Polizia locale, Pariti traccia un bilancio sull’attività

Il Comandante capo della Polizia municipale di Mascali Salvatore Pariti ha tracciato un bilancio delle attività del Corpo nell’anno appena trascorso, rilevando, innanzitutto, una carenza di organico. Su 21 agenti di cui dovrebbe essere dotato il Comando appena 11 unità lavorative svolgono le attività d’istituto. Un problema che negli anni più volte è stato posto all’attenzione delle precedenti amministrazioni e dal 2015 anche a quella del sindaco Luigi Messina che, solo pochi giorni fa ha dichiarato che sta valutando, nel rispetto della legge, il sistema per potenziare l’organico in dotazione al Comando.

“Alla base del lavoro del Comando – ha detto Pariti- c’è l’impegno quotidiano, il senso di appartenenza alle istituzioni, il sacrificio e lo spirito di abnegazione, assieme ad una razionalizzazione delle risorse e ad una programmazione dei tempi per favorire un più razionale impiego del personale e delle risorse, in considerazione della mancanza di ricambio generazionale nell’organico dovuta a precise prescrizioni dallo Stato Centrale agli Enti Locali, che ha portato negli anni ad uno sostanziale deperimento dell’organico. Gli obiettivi affrontati, oltre a quelli legati alla sicurezza stradale ed alla viabilità, sono stati mirati alla tutela e al controllo del territorio nelle aree a rischio incendio ed alla prevenzione dell’abusivismo edilizio secondo le direttive della Prefettura e le operazioni interforze”.

Dalla relazione del Comandante Pariti emerge un leggero calo degli incidenti stradali: 58 quelli rilevati, nessun decesso, 28 feriti e 3 in prognosi. “Anche nell’anno appena trascorso l’istituzione del parcheggio a pagamento, le cosiddette “strisce blu”, lungo via Spiaggia e via Torrente Vallonazzo – afferma il Comandante Pariti – ha consentito all’Ente comunale di incamerare, al termine della stagione estiva, oltre 100 mila euro, somma vincolata dal codice della strada: per il 60% da utilizzare per il miglioramento della segnaletica stradale, il 20% per l’acquisto di mezzi ed attrezzature per il comando, il 5% per il fondo assistenza e previdenza degli agenti municipali e per il restante 15% per il potenziamento dell’attività di accertamento delle violazioni. Un risparmio di circa 7 mila euro è stato possibile grazie all’affitto, attraverso MEPA, delle colonnine per l’erogazione del ticket”.

Ottimi risultati sono stati rilevati nei controlli delle attività commerciali e nei servizi congiunti con l’Asp e i Carabinieri del Comando di Mascali. Nella lotta all’abusivismo il Comando di Polizia Municipale ha effettuato 33 sopralluoghi, 3 sequestri e 4 informative di reato. Un agente è impegnato per 5 giorni a settimana nel controllo al corretto conferimento dei rifiuti differenziati.   Oltre 300 i sopralluoghi effettuati nel mercato estivo di Fondachello, 200 i tesserini rilasciati per l’attività venatoria e grande attenzione nella lotta al randagismo grazie alla convenzione con il centro cinofilo della Porziuncola e la collaborazione dei volontari del territorio e dell’Asp impegnata a sterilizzare il maggior numero di cani sul territorio mascalese. Il sindaco di Mascali Luigi Messina plaude il lavoro del Corpo di Polizia Municipale svolto all’insegna della professionalità in un settore particolarmente delicato e strategico.

Angela Di Francisca

 

Potrebbero interessarti anche