Storia, cultura e politica a Francavilla di Sicilia: "in viaggio nel tempo" con Salvatore Maugeri -
Catania
23°

Storia, cultura e politica a Francavilla di Sicilia: “in viaggio nel tempo” con Salvatore Maugeri

Storia, cultura e politica a Francavilla di Sicilia: “in viaggio nel tempo” con Salvatore Maugeri

E’ stata presentata qualche sera fa a Palazzo Cagnone l’ultima fatica editoriale del prolifico autore di pubblicazioni sui Comuni della Valle dell’Alcantara. Oltre cinquecento pagine in cui, con dovizia di particolari e con l’ausilio di numerose foto, vengono passati in rassegna il passato, le tradizioni ed i beni naturalistici e monumentali della cittadina

Un nuovo consistente contributo si aggiunge alla conoscenza della storia di Francavilla di Sicilia. Proviene da Salvatore Maugeri, prolifico autore di pubblicazioni aventi ad oggetto la Valle dell’Alcantara, dove ormai da parecchi anni risiede, lavora ed è felicemente sposato. Maugeri è nato infatti ad Aci Castello, ma si è subito “innamorato” del territorio valligiano, del suo passato e delle sue tradizioni religiose e popolari. E l’ultimo suo “atto d’amore” è il volume “Francavilla di Sicilia, tra Storia, Cultura e Politica”, edito da “Il Convivio” e presentato ufficialmente qualche sera fa nel Comune dell’Alcantara con un’apposita conferenza tenutasi presso la sala-biblioteca di Palazzo Cagnone.

Nelle oltre cinquecento pagine della corposa pubblicazione, l’autore analizza i vari aspetti storici, socioeconomici e culturali nonché le attrattive naturalistiche ed i beni monumentali di Francavilla senza seguire un rigoroso percorso cronologico, bensì mettendo a fuoco i singoli argomenti (tra cui la tradizione agricola locale, i caratteristici festeggiamenti carnascialeschi, l’epica battaglia del 1719 tra austriaci e spagnoli, le vicende del glorioso Corpo Bandistico “Vincenzo Bellini”, l’andamento demografico e l’analisi dei vari luoghi di culto presenti nel territorio), consentendo così anche una meno impegnativa lettura “a salti”.

La pirografia dell’artista francavillese Pippo Patanè utilizzata come immagine di copertina del recente volume di Salvatore Maugeri

A differenza di altre pubblicazioni analoghe dedicate alla cittadina dell’Alcantara, questa di Salvatore Maugeri si spinge sino ai nostri giorni, trasformando in “storia” quella che qualcuno (tanto per utilizzare un’espressione giornalistica) potrebbe definire “cronaca ancora fumante”: ci riferiamo, in particolare, alle pagine dedicate all’operato dei sindaci (Filippo Spartà, Salvatore Puglisi, Giuseppe La Maestra, Enzo Canè,  Paolo Spatola, Salvatore Nuciforo, Lino Monea e l’attuale Vincenzo Pulizzi) avvicendatisi nell’ultimo cinquantennio alla guida di Francavilla.

Tantissimi i cittadini francavillesi, dai più “altolocati” a quelli più umili, che l’autore cita ricordando il loro impegno nei ruoli più svariati (pubblico amministratore, religioso, maestro di musica, presidente di associazione, commerciante di agrumi, ecc.) in favore della propria comunità.

Il volume è corredato di numerose foto in bianco e nero di luoghi e personaggi, alcune delle quali fatte scattare da Maugeri per l’occasione ed altre tratte dagli archivi di privati cittadini.

«L’idea di scrivere questo libro – si legge tra l’altro nell’introduzione dell’autore – nasce dalla necessità di tramandare alle nuove generazioni i valori di una cultura che si è formata durante lo scorrere dei secoli e che oggi rischia di essere, se non cancellata, sicuramente dimenticata per essere sostituita dagli impulsi di un modernismo, spesso senza identità. Forse ho dimenticato qualche episodio e fatto torto a qualcuno non riportando il suo nome ed il suo operato, ma se ciò è avvenuto non c’è stata in me premeditazione alcuna» (si nota al riguardo, nel capitolo in cui Maugeri si sofferma doviziosamente sulla lunga “epopea” del locale corpo bandistico, l’assenza di qualsiasi riferimento alla clamorosa “secessione” verificatasi nel 1995 ad opera di un gruppo di musicanti “ribelli”, i quali andarono a costituire un’altra banda che diede non poco filo da torcere a quella originaria. Probabilmente, dunque, un utile contributo alla ricerca storica potrebbe venire pure dall'”umile” produzione giornalistica, oggi facilmente consultabile anche su Internet, e non solo dalla classica “bibliografia ufficiale”, scritta solo a livello teorico, magari da chi non ha vissuto quotidianamente la realtà di un determinato territorio).

Il volume si avvale della presentazione dell’attuale primo cittadino francavillese Vincenzo Pulizzi, per il quale «Salvatore Maugeri va ringraziato per il dono della custodia e della conservazione della memoria, che con questa pubblicazione ha lodevolmente voluto farci».

Salvatore Maugeri (nella foto accanto) ha dedicato “Francavilla di Sicilia, tra Storia, Cultura e Politica” alla memoria di Padre Concetto Lo Giudice, il compianto religioso, originario del Comune etneo di Linguaglossa, con cui l’autore ha collaborato per lungo tempo nella valorizzazione del convento francavillese dei Frati Cappuccini.

E’ intanto in arrivo un’ulteriore pubblicazione su Francavilla di Sicilia, che verrà ufficialmente presentata giovedì prossimo, 17 gennaio alle ore 17.30, sempre a Palazzo Cagnone. Si tratta del volume “Salvatore Puglisi, il Sindaco di Francavilla” (edito da “Armando Siciliano”), nelle cui pagine Salvatore Ferruccio Puglisi, cugino ed omonimo del compianto primo cittadino del Comune dell’Alcantara, improvvisamente deceduto nel 2011, ha pubblicato l’accurata ricerca condotta da quest’ultimo su centosettanta anni di vita amministrativa locale, sino ad oggi rimasta a livello di manoscritto, nonché gli atti del convegno del gennaio 2016 dedicato allo storico amministratore francavillese. Il defunto sindaco Puglisi teneva molto a questi suoi scritti, frutto del suo viscerale amore per Francavilla, che contava prima o poi di dare alle stampe. Ma l’inatteso sopraggiungere della “Nera Signora” glielo ha impedito. Salvatore Ferruccio Puglisi ha dunque avuto il merito di tirar fuori dai cassetti dell’illustre cugino tutto questo materiale, corredato da una corposa documentazione (atti amministrativi, fotografie, articoli di stampa, ecc.), affinché potesse finalmente venire alla luce ed essere consegnato alla comunità locale per poter meglio conoscere il proprio passato e perpetuarne la memoria.

Rodolfo Amodeo

 

FOTO PRINCIPALE: da sinistra il sindaco Enzo Pulizzi, la dirigente dell’Istituto Scolastico Comprensivo francavillese Angela Mancuso, l’autore Salvatore Maugeri e l’editore Angelo Manitta durante la recente presentazione del volume “Francavilla di Sicilia, tra Storia, Cultura e Politica”

Potrebbero interessarti anche