Giardini Naxos: in piazza tra la gente aspettando un'Europa "dal volto umano" -
Catania
17°

Giardini Naxos: in piazza tra la gente aspettando un’Europa “dal volto umano”

Giardini Naxos: in piazza tra la gente aspettando un’Europa “dal volto umano”

Gli attivisti del Meetup “Giardini Naxos In Movimento” hanno incontrato i cittadini della prima colonia greca di Sicilia per spiegare loro le misure finanziarie espansive che intende adottare il Governo nazionale giallo-verde, guidato dal premier Conte, in attesa di un imminente ed auspicabile rinnovamento della classe politica di Strasburgo e Bruxelles

Il cosiddetto “Governo del cambiamento” attualmente alla guida dell’Italia riuscirà effettivamente a cambiare in meglio il Paese nonostante i “paletti” che sta ponendo l’Unione Europea alle iniziative in materia finanziaria dell’Esecutivo giallo-verde guidato dal premier Giuseppe Conte? A chiederselo sono in tanti, ed è per questo che, qualche giorno fa, gli attivisti del Meetup “Giardini Naxos In Movimento” sono scesi in piazza per illustrare ai cittadini della prima colonia greca di Sicilia le linee guida della legge finanziaria che il Governo nazionale sta predisponendo e per altresì spiegare la propria idea di Europa.

«In pratica – ha affermato l’attivista Giuseppe Leotta – vogliamo costruire insieme l’Europa delle persone e non dei numeri. L’ambizioso, ma non certo irragiungibile, obiettivo del “Governo del cambiamento” è dunque quello di cambiare l’Italia per cambiare l’Europa.

«Per il nostro Paese è stata messa a punto una manovra economico-finanziaria espansiva, che rilancerà i consumi e garantirà un po’ di giustizia sociale grazie a misure come il reddito di cittadinanza, la quota cento ed il taglio delle pensioni d’oro.

«Queste tematiche saranno al centro delle prossime elezioni europee, in programma tra cinque mesi, che consentiranno al popolo dell’Unione di dire finalmente basta ad un decennio di austerità barbara e criminale imposta da burocrati non eletti e distanti dai drammi quotidiani della gente».

Oltre a Leotta, al recente banchetto informativo giardinese erano presenti il consigliere comunale di Messina del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Schepis, e gli attivisti locali Giovanni Irrera, Nino Risitano, Guglielmo Trusso, Vincenzo La Rosa, Matilde Montaudo, Giuseppe Avola, Giuseppe Scalise, Salvatore Spartà e Carmelo Di Bella.

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche