D – Eccellenza – Promozione: speciale allenatori delle compagini jonico-etnee -
Catania
26°

D – Eccellenza – Promozione: speciale allenatori delle compagini jonico-etnee

D – Eccellenza – Promozione: speciale allenatori delle compagini jonico-etnee

In attesa di far ripartire la nostra consueta rubrica sul calcio dilettantistico facciamo il punto sugli allenatori pronti a sedere sulle panchine delle formazioni catanesi che si preparano a disputare la nuova stagione 2018/2019. La scadenza per le iscrizioni ai campionati sarà il prossimo 21 luglio e ci potrebbero essere anche delle sorprese con società che potrebbero rinunciare e altre che, al contrario, potrebbero inserirsi a sorpresa.

In Serie D l’Acireale torna all’antico. Siederà, infatti, sulla panchina granata il tecnico Carlo Breve, volto ben conosciuto dalla piazza avendo indossato la maglia acese negli anni ’90 e anche allenato in città nella stagione 2010-2011 in Eccellenza ottenendo una stupenda promozione.

In Eccellenza proseguiamo in rigoroso ordine alfabetico.

L’Atletico Catania, dopo aver conquistato la salvezza vincendo il playout contro il Caltagirone, ha deciso di ricominciare dallo stesso condottiero: Antonio Richichi. I rossoblu faranno partire la preparazione il 28 luglio con la rosa già ben puntellata.

Per il Biancavilla l’obiettivo non cambierà. Sarà sempre corsa alla serie D. Se con Gaspare Cacciola come mister o con qualcun altro (Pippo Strano?) al suo posto non è dato ancora saperlo ma i gialloblu proveranno nuovamente a stupire.

Il Catania San Pio X proseguirà il suo percorso con mister Rosario De Cento, allenatore ingaggiato durante la stagione, nel mese di novembre, che ha portato i biancorossi ad una salvezza tranquilla con largo anticipo. Start preparazione lunedì 30 luglio.

Cambio al Città di Scordia dove torna Natale Serafino per una squadra che si appresta a diventare una delle outsider del girone in lotta per il salto di categoria.

Aria nuova a Giarre dove la società gialloblu ha affidato la gestione tecnica a mister Marco Coppa. Ex Aci Catena e Misterbianco, ha messo in luce l’efficacia delle sue doti gestionali oltre che tecnico-tattiche anche allo Sporting Taormina in Eccellenza raggiungendo i playoff. Nella stagione passata il Paternò aveva puntato su di lui per regalarsi un campionato di vertice ma le strade del club e del tecnico si sono interrotte anzitempo. Adesso la nuova avventura in gialloblu per provare a far sognare i tifosi.

Orazio Pidatella guiderà il Paternò anche nella prossima stagione. L’allenatore, subentrato a Marco Coppa alla sesta di campionato, ha condotto i rossoblu al sesto posto finale sfiorando i playoff. Raduno fissato per il 21 luglio.

Non ancora definita la panchina del Real Aci che si appresta a disputare per il secondo anno consecutivo l’Eccellenza. Alfonso Benedettino aspetta la riconferma. Se ne saprà di più tra qualche giorno.

In Promozione Aci Sant’Antonio nel segno di Alfio Torrisi. Il vulcanico allenatore continuerà a trascinare i suoi al solito campionato tutto cuore e muscoli dopo il sorprendente quarto posto dell’anno scorso.

L’Aci San Filippo, che cambia denominazione in Acicatena, conferma Marco Costa che ha raggiunto la promozione al termine di un campionato di vertice culminato con la vittoria nel playoff.

Rinnova l’Atletico Fiumefreddo che si affiderà a Carmelino Gullotta.

Terza stagione di fila per Samuel Buoncompagni al Caltagirone con i biancorossi che, nonostante la retrocessione sul campo, hanno deciso di confermare la sua guida tecnica, segno di grande unione societaria.

Da matricola il Cara Mineo, dopo aver vinto il campionato di Prima categoria, sarà probabilmente sempre agli ordini di mister Gianluca Trombino.

I rossoneri del Ciclope Bronte, che hanno conquistato con Gianluca Catania il salto di categoria, difficilmente cambieranno tecnico.

Conferma per Maurizio Anastasi nel Città di Mascalucia che si radunerà il prossimo 30 luglio e che spera di stupire dando seguito alle sue alte ambizioni.

Il neo Città di Misterbianco, con la probabile defezione dell’Ac Misterbianco, dovrebbe essere l’unica società del comune catanese che verrà sempre diretta da Francesco Insanguine.

Francesco Brunetto continuerà la tradizione del Giardini Naxos dopo l’ottima annata appena trascorsa.

Il neo promosso San Leone dovrebbe essere ancora di Andrea Stella dove si attendono comferme.

A Trecastagni si cambia con Luigi La Rosa. A Viagrande permane il punto interrogativo.

Problemi per lo Sporting Taormina che aspetta di conoscere il suo futuro mentre il “neonato” Città di Catania dovrebbe ritrovare posto nella griglia iniziale come il Motta Sant’Anastasia che spera nel ripescaggio.

Alessandro Famà

Potrebbero interessarti anche