Calcio, il punto sulle compagini jonico-etnee -
Catania
25°

Calcio, il punto sulle compagini jonico-etnee

Calcio, il punto sulle compagini jonico-etnee

Inizia una nuova rubrica targata Gazzettinonline dove analizzeremo, ogni settimana, la situazione calcistica delle squadre del comprensorio ionico-etneo, che sono sparse nelle diverse categorie del calcio dilettantistico.

Nel girone B dell’Eccellenza il Giarre di Maurizio Romeo viene stoppato in trasferta dalla Castelbuonese per 2-1. Dopo tre vittorie consecutive i gialloblu impattano contro la formazione palermitana di Mutolo che non vinceva dal 7 dicembre (leggi l’ampio servizio Giarre calcio beffato nel finale a cura di Umberto Trovato) e che nelle due gare precedenti aveva collezionato altrettanti pareggi, di cui l’ultimo contro lo Sport Soccer Milazzo seconda forza del campionato. La corsa salvezza per capitan Nirelli e compagni non è assolutamente compromessa ma la concentrazione adesso andrà alla finalissima di Coppa Italia Dilettanti di mercoledì contro il Marsala che per i giarresi mancava da ben 11 anni. Era la stagione 2003-2004 quando quel Giarre centrò il bis vincendo il campionato di Eccellenza e conquistando pure il trofeo regionale imponendosi per 4-0 contro il Raffadali. La memoria storica gioca a favore ma sarà il campo a dire l’ultima parola.

Nel girone C di Promozione il Città di Randazzo, che nelle ultime 9 giornate aveva visto peggiorare la sua situazione di classifica, torna ad una vittoria che mancava dal derby randazzese del 7 dicembre scorso. 2-0 contro il Torregrotta di Giunta che, invece, galleggia a metà della graduatoria. I granata di Francesco Conti si godono tre punti importanti per risollevarsi e ritrovare morale in vista della delicata trasferta della prossima settimana ad Aci San Filippo contro una rivale diretta per la salvezza. Perde terreno il Randazzo che cede 1-0 a Santa Teresa di Riva contro la Jonica di Filoramo. La squadra di Bruno, che nelle ultime tre partite ha conquistato 6 punti uscendo dal ruolo di fanalino di coda, per evitare la retrocessione diretta e raggiungere i playout dovrà ancora sudare parecchio.

Nel girone F di Prima categoria nuovo ribaltone in cima alla classifica con tre società appaiate al vertice: Milo, Calatabiano e Adrano. Il Milo di Giancarlo Fichera cede in trasferta allo scomodo Cometa Biancavilla per 1-0. La capolista stava viaggiando nuovamente a vele spiegate, dopo un mini-ciclo negativo che l’aveva vista sconfitta contro Mascalucia e Belpasso, con 7 punti in 3 gare ma i giallorossi si sono dovuti arrendere alla formazione di Basile che non perde una partita dal 19 ottobre. Al Calanna con un rocambolesco 4-3 contro il Ciclope Bronte, il Calatabiano aggancia la vetta con mister Lombardo che non poteva ricevere regalo di compleanno migliore. È stato un match incredibile dove i brontesi di Orefice, che nelle ultime due gare avevano fermato proprio Milo e Biancavilla, si trovavano in vantaggio 3-1 all’inizio del secondo tempo. Poi Beccaria e compagni hanno rimontato e raggiunto il gol vittoria al 94′ facendo esplodere di gioia i tifosi presenti in tribuna. Più in basso la Russo Calcio di Barbagallo ottiene una vittoria casalinga importante per 2-1 contro la Catanese di Giustolisi, scavalcandola al 6° posto (leggi l’ampio servizio Russo Calcio – Catanese, tre punti ma… che fatica! di Corrado Petralia). I padroni di casa hanno risolto la pratica a loro favore soltanto nei minuti finali con una rete in mischia siglata da Dilettoso.

Alessandro Famà

Potrebbero interessarti anche