Natale in… cantato a Linguaglossa -
Catania
19°

Natale in… cantato a Linguaglossa

Natale in… cantato a Linguaglossa

Proseguono le iniziative della nuova associazione “Emozioni e Musica”, che dopo il successo del recente festival canoro “Note sotto l’Albero” si accinge a regalare alla comunità locale un’altra serata di canzoni e divertimento con la “KaraTombola”, in programma per sabato prossimo 3 gennaio

Festività natalizie e di inizio anno all’insegna di “emozioni e musica”: sono quelle che, in ossequio alla sua denominazione, sta regalando alla comunità di Linguaglossa la locale associazione artistico-culturale recentemente fondata dalla cantante e presentatrice Daniela Cavallaro insieme al marito Giuseppe Gullotta, che ne è il presidente, ed ai fratelli Leonardo (vicepresidente), Giuseppe (tesoriere) ed Antonino Cavallaro (socio fondatore).

Dopo il riuscitissimo festival canoro “Note sotto l’Albero”, svoltosi nelle serate del 13 e 20 dicembre scorsi presso il teatro dell’Oratorio “Don Vincenzino Di Mauro”, il nuovo sodalizio ha adesso in cantiere una “KaraTombola”, a base di giochi a premi, esibizioni al karaoke e degustazioni che, sempre nei locali dell’Oratorio “Don Di Mauro”, avrà luogo sabato prossimo 3 gennaio a partire dalle ore 19,00.

Ad incoraggiare dirigenti e soci di “Emozioni e Musica” ad andare avanti con sempre nuove iniziative (proprio in queste ore ne è stata calendarizzata un’altra per il 13 febbraio 2015, ossia la gara canora carnascialesca “Canto in Maschera”), ha notevolmente contribuito il successo del recente festival “Note sotto l’Albero”, che ha registrato la partecipazione di una trentina di concorrenti provenienti da tutta la Sicilia Orientale.

A trionfare nella categoria “Junior” (6-30 anni d’età) è stata Sarita Cristaldi (seguita al secondo e terzo posto rispettivamente da Domenico Sansone ed Elisa Zitelli), mentre nella categoria “Senior” (dai 31 anni in su) il Coro “Le Sette Muse” (seconda Vera Fuselli e terzo Carmelo Castorina). Ad aggiudicarsi i premi della critica sono stati, invece, Ludovica Leotta e Luigi Panebianco. Oltre alle coppe ed ai trofei, i vincitori hanno “portato a casa” il diritto a partecipare ai programmi di “Radio Studio Uno Abruzzo” e di “Radio Milazzo” ed ai successivi concorsi canori dell’associazione “Emozioni e Musica” e di altre organizzazioni a quest’ultima collegate.

Nel corso dei due sabati sera, i concorrenti sono stati giudicati da qualificate giurie composte da operatori dello spettacolo, cantanti professionisti e giornalisti cui, in occasione della finale, si è aggiunto il giovane attore siciliano Jacopo Cavallaro, protagonista di popolari fiction televisive come “Il Capo dei Capi” e “Squadra Antimafia”, il quale ha dato vita ad un applauditissimo siparietto musicale in cui, esibendosi alla chitarra elettrica e con l’accompagnamento al violino del fratello Mattia, ha proposto un brano di sua composizione per poi intonare l’immortale “Imagine” di John Lennon insieme alla “padrona di casa”, ossia la presentatrice e direttrice artistica Daniela Cavallaro.

Quest’ultima, durante le due serate, avvalendosi delle eleganti coreografie dei ballerini Jessica Mustaccio ed Alfio Di Bartolo e dell’accuratissimo trucco e parrucco di “Rosanna Grasso Acconciature e Make Up”, si è anche prodotta nei vari brani inediti (“SiAmo”, “Una stella per noi due”, “Catene”, ecc.) con i quali ha, tra l’altro, partecipato alle selezioni di “Sanremo Giovani”. Particolarmente suggestiva e trascinante è stata inoltre l’interpretazione di “A Natale puoi”, che la Cavallaro ha cantato in coro con tutti i concorrenti del festival.

E poiché il Natale, oltre che spiritualità e musica, è anche enogastronomia tipica, diversi sono stati i momenti di “Note sotto l’Albero” dedicati alle degustazioni, curate dal tesoriere di “Emozioni e Musica” Giuseppe Cavallaro (il quale, per l’occasione, ha anche simpaticamente vestito i panni di Babbo Natale) in collaborazione con lo sponsor Nicolò Italiano di “Bar Italia”. E’ stata, inoltre, sorteggiata una voluminosa cesta natalizia, ricca di prelibatezze nostrane, offerta dalla “Bottega della Carne”.

La serata finale del festival natalizio linguaglossese si è conclusa con un brioso e coinvolgente brindisi augurale.

«Questa di “Note sotto l’Albero” – ha dichiarato a sipario ormai chiuso la direttrice artistica e presentatrice Daniela Cavallaro – è stata per tutti noi di “Emozioni e Musica” un’esperienza stupenda, così come anche per tutti i cantanti in gara nonché per il pubblico che ha assistito alle due indimenticabili serate. E dire che si trattava del primo impegno ufficiale della nostra nuova associazione: come esordio, dunque, siamo andati oltre le più rosee aspettative, e ciò ci incoraggia ad andare avanti per proporre alla comunità di Linguaglossa ed ai nostri amici artisti sempre nuove occasioni per stare insieme divertendoci all’insegna della musica e dell’arte in genere. Permettetemi, infine, di rivolgere un mio personale ringraziamento allo straordinario ospite d’onore Jacopo Cavallaro, un giovane artista professionista che si è subito integrato nel nostro team con grande umiltà e simpatia. Appuntamento, adesso, a sabato 3 dicembre con la “KaraTombola”, un evento senz’altro meno “solenne” dell’appena trascorso festival, ma che cureremo ugualmente in ogni minimo dettaglio per iniziare al meglio il nuovo anno».

Rodolfo Amodeo       

 Linguaglossa, Note sotto l'Albero 01

Linguaglossa, Note sotto l'Albero 02

Linguaglossa, Note sotto l'Albero 03

FOTO (di Giuseppe Gullotta e Mimmo D’Arrigo): i primi classificati con i giurati di “Note sotto l’Albero”; Daniela Cavallaro ed il pubblico dell’Oratorio Don Di Mauro; Jacopo Cavallaro durante la sua esibizione e con i dirigenti dell’associazione “Emozioni e Musica”; la Cavallaro con la coppia di ballerini Mustaccio-Di Bartolo

Potrebbero interessarti anche