Randazzo, al via VIII edizione della sacra rappresentazione itinerante della Passione di Cristo -
Catania
10°

Randazzo, al via VIII edizione della sacra rappresentazione itinerante della Passione di Cristo

Randazzo, al via VIII edizione della sacra rappresentazione itinerante della Passione di Cristo

Sabato 12 aprile, a partire dalle 20.30, nel suggestivo centro storico di Randazzo, attraverso un percorso itinerante tra piazza Municipio e l’inedita location della “Timpa” di San Giovanni, si svolgerà l’ottava edizione della sacra rappresentazione della passione di Gesù Cristo. Un evento culturale e religioso che impegna un gruppo – ormai affiatato – di circa sessanta persone e che costituisce, per tutto il lungo periodo della preparazione, anche un efficace e sano momento di aggregazione sociale. Quest’anno la cura e l’organizzazione sono state affidate alla Comunità Parrocchiale del Sacro Cuore guidata da don Santo Leonardi.
Attraverso la meditazione rivisitata degli ultimi attimi della vita del Cristo la comunità cristiana intende esprimere uno dei concetti più forti del proprio credo, la concezione di una “speranza” che non muore mai incentrata sul fatto certo della resurrezione di Cristo. Già nel medioevo, allorquando la popolazione non aveva pieno accesso alla lettura dei testi sacri, le rappresentazioni a carattere religioso costituivano momenti catechetici fondamentali, rappresentando – di conseguenza – particolari momenti di evangelizzazione collettiva.
“Il Vangelo è una proposta altamente umanizzante – ci dice don Santo Leonardi, che aggiunge – scegliere di rappresentare la “Passione” significa anteporre un impegno ben preciso, accogliere nella propria vita la proposta della nuova umanità di Cristo intessuta di amore vero e gratuito”.
Apprezzabile l’impegno profuso dal gruppo, costituito da persone di ogni età, che attraverso quest’esperienza intende lanciare alla città anche un messaggio di disponibilità per la valorizzazione del patrimonio di antiche tradizioni e di valori umani e cristiani al fine di edificare sempre più relazioni autentiche tra gli individui.
“Un ringraziamento sentito – conclude don Santo – va ai sacerdoti confratelli che in passato hanno curato questa bellissima iniziativa e a quanti hanno contribuito fattivamente alla realizzazione di questo “sogno” giovanile randazzese. Mi auguro – afferma – che Randazzo conosca sempre la freschezza dei giovani attraverso il loro impegno per ciò che edifica la comunità civile e cristiana”.
Quest’anno la manifestazione prenderà il via da piazza Municipio e attraverso un itinerario che si snoda tra via Umberto, piazza S. Martino e via Pozzo, il corteo approderà sulla “Timpa” di San Giovanni, dove si svolgeranno le scene della crocifissione e della resurrezione. In proposito, l’organizzazione fa sapere che in caso di condizioni meteo avverse la parte finale della rappresentazione si svolgerà nella scalinata Cappuccini. L’evento è stato realizzato con il patrocinio del Comune di Randazzo, della Regione Siciliana e dei commercianti locali.
Gaetano Scarpignato

Potrebbero interessarti anche