Inchiesta determina 75 bis fissata udienza -
Catania
15°

Inchiesta determina 75 bis fissata udienza

Inchiesta determina 75 bis fissata udienza

E’ stata fissata per il 13 maggio prossimo dinanzi al Gup di Catania, dott.ssa Paola Cosentino presso l’aula I^ del Gup, del Tribunale di Catania, l’udienza preliminare del processo sulla presunta falsificazione della determina sindacale n. 75 bis del 31 ottobre 2012 e che vede imputati l’ex sindaco di Giarre Teresa Sodano e il dirigente finanziario Letterio Lipari. L’accusa contestata ai due imputati è di falso ideologico aggravato perché continuato.

I FATTI

Era il 27 dicembre del 2012,  il Consiglio comunale e, segnatamente la maggioranza che sosteneva l’allora sindaco Sodano, si trovò nelle condizioni di approvare il Bilancio 2012, scongiurando il dissesto finanziario dell’Ente, dopo che, per scelta opportunistica, era stato negato dagli stessi consiglieri della maggioranza l’aumento delle aliquote dell’Imu. Decisione che aveva provocato un vero e proprio terremoto al Comune dinanzi allo spettro del dissesto finanziario, con gravi ripercussioni anche sulle aspettative dei consiglieri uscenti pronti a ricandidarsi. Quella determina presentata a sorpresa altro non era che uno straordinario quanto imprevedibile “canotto” atteso che la misura dell’aumento del servizio idrico rimetteva i conti in ordine.

LE ACCUSE DELLA PROCURA 

Secondo quanto contestato dalla Magistratura, sulla scorta delle indagini avviate la scorsa estate dalla Guardia di Finanza della compagnia di Riposto, “Teresa Sodano, nella qualità di sindaco pro-tempore presso il Comune di Giarre e Letterio Lipari, quale dirigente della II^ Area gestionale del predetto Comune, entrambi Pubblici Ufficiali in concorso tra loro ed in esecuzione del medesimo disegno criminoso: apponevano quale data di adozione della determinazione sindacale n.75bis del 31-10-2012 avente ad oggetto “tariffe servizio idrico integrato anno 2012” quella del 31-10-2012, nonchè quale data del visto contabile quella del 2-11-2012, quando, invece, si accertava che la stessa veniva adottata in data antecedente e prossima al 27 dicembre 2012; alteravano il registro delle determine sindacali falsamente indicando che la delibera n.75 bis era stata adottata in data 31-10-2012. Attestavano in tal modo falsamente la data di adozione della predetta delibera di cui l’atto è destinato a provare la verità, al fine di evitare la dichiarazione di dissesto del Comune di Giarre per la mancata adozione del Bilancio annuale. Concorreva nel delitto il Lipari apponendo la falsa data del 2-11-2012 sul visto contabile in calce alla predetta delibera”.

Potrebbero interessarti anche