Catania
16°

Quando il cellulare nuoce veramente alla salute…

Quando il cellulare nuoce veramente alla salute…

Prenotare una visita medica all’ospedale di Taormina è impossibile per chi ha disdetto il telefono fisso o si trova fuori casa. Il politico e sindacalista di Giardini Naxos, Giuseppe Russo, ha inviato una nota di protesta alle massime autorità sanitarie regionali e provinciali

Chi prevede di dover avere a che fare con l’ospedale “S. Vincenzo” di Taormina, è bene che si tenga caro il tradizionale telefono fisso: questo perché le chiamate provenienti dai cellulari vengono automaticamente rifiutate dal “numero verde” cui bisogna rivolgersi per prenotare le visite mediche.

L’anacronistica “stranezza” è stata, in particolare, notata da Giuseppe Russo, politico e sindacalista di Giardini Naxos (ma originario del Comune di Graniti) nonché presidente dell’associazione culturale “Tradizione, Ambiente e Turismo”, il quale ha al riguardo chiesto lumi per iscritto al presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, all’assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, ed all’Azienda Sanitaria Provinciale (A.S.P.) di Messina.

«Considerato – si legge tra l’altro nella lettera inviata da Russo alle prima citate autorità – che oggi l’ottanta per cento dei cittadini comunica, anche da casa, con i telefoni cellulari, ci si trova in presenza di una gravissima disfunzione che non garantisce certo il fondamentale diritto alla salute. Si chiede, pertanto, di verificare lo stato di funzionamento del Centro Unico Prenotazioni dell’Asp in oggetto onde evitare l’ulteriore perpetuarsi di questa anomala ed iniqua situazione».

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche